Com’è essere in un dolore lancinante per un lungo periodo di tempo? Ti ci abitui?

Lo fai, in parte.

Un giorno, 9 anni fa, stavo tornando a casa dall’ospedale. Sono stato colpito da dietro da una ragazza che stava scrivendo messaggi.

Ho subito danni al midollo spinale nel collo. Ora ho dolore ai nervi ovunque sotto le ascelle. Riesco a malapena a camminare. Non posso sedermi senza dolore.

Sono nato anche con la scoliosi. Sta progredendo. La mia colonna vertebrale ora sta collassando.

Ho perso una carriera che ho amato molto.

Non entrerò in tutti gli interventi chirurgici, i trattamenti e le droghe. Se soffri di dolore cronico, lo sai già.

Quello che ho trovato utile è scegliere il mio atteggiamento, ogni giorno. Cerco di rendere questo un giorno il meglio che può essere. Alcuni giorni sono meglio di altri. Cerco di pensare a come focalizzarmi su di me. C’è un amico che sta attraversando un momento difficile? Li chiamerò. L’anziano della chiesa ha bisogno di una visita e di un pasto cucinato a casa. Quando il mio corpo mi lascia, me ne vado.

La mia convinzione personale, per me, è che Gesù Cristo mi chiama per amare e servire. Questo è quello che cerco di fare.

Sono in segno di diniego o sto cercando di ignorare questo terribile, terribile problema? No. E ‘quello che mi è successo terribilmente ingiusto? Sì.

Mi sento semplicemente in grado di protendermi piuttosto che sedermi dispiaciuto per me stesso, anche se sono giustificato nel farlo. Sono diventato un incoraggiamento. Non fa sentire meglio il mio dolore. Mi fa sentire meglio.

È così facile lasciarsi coinvolgere dal dolore. Ti libera tutta la tua energia e concentrazione. È sempre lì. Non si ottiene una vacanza o una pausa per un buon comportamento. Capisco.

Trovo che non ci si abitui tanto tanto quanto si smette di reagire. È solo lì. Lo fai funzionare.

Avrai brutti giorni e giorni migliori. Imparerai a camminare su se stessi e ad apprezzare veramente ciò che avevi dato per scontato.

Scoprirai che ne parli di meno. Prova come potrebbero, le persone che non l’hanno ancora fatto non capiscono.

Posso vedere lo sguardo nei loro occhi. Hanno così terribilmente voglia di aiutare. Non sanno come. Sono armati con l’ultimo trattamento che hanno visto su internet. Forse il parrucchiere del loro amico ha avuto lo stesso problema e hanno usato X e ora stanno facendo maratone. Il loro disagio diventa il tuo disagio.

Quindi quando qualcuno mi chiede come sono. Dico “bene”. Tutti quelli che soffrono di dolore cronico sanno che questo è il codice per “Non sono peggio del solito e preferirei staccare gli occhi con una forchetta piuttosto che affrontare la tua delusione per la mia mancanza di recupero”.

Sappi che un fardello condiviso è un fardello dimezzato. Parla con altre persone con dolore. Parlate con il vostro medico. Ottieni il supporto di cui hai bisogno. A volte, non può venire da quelli più vicini a te. Perdonali. Semplicemente non capiscono.

Pace.

Related of "Com’è essere in un dolore lancinante per un lungo periodo di tempo? Ti ci abitui?"

Ho sofferto di bruciore di dolore ai nervi ogni minuto di ogni giorno è atroce, ogni volta che il mio piede viene messo a terra. Il dolore mi colpisce appena dalle dita dei piedi fino al polpaccio e dietro la mia gamba fino alla mia guaina mi sento infuocata .. E ‘seguita da un sudore freddo e madido. Di notte il dolore peggiora, non so perché. Non ho mai bisogno di più di due, tre ore di sospensione del sonno. Circa due anni fa ho notato che mi sentivo sempre freddo e umido. poi ho continuato a soffrire di brutti dolori e le compresse non sono durate come dovrebbero. Griderei ogni volta che metto giù il piede qualche giorno in cui le dita dei piedi si sentono come se fossero state spezzate. Ora il dolore ricominciava a peggiorare. Mi sono riferito di nuovo alla clinica del dolore per un altro giro di medicine. Odio prenderle davvero. Non puoi fare a meno di pensare, cosa diavolo stanno facendo al mio corpo dall’interno.

Ma al momento ogni giorno mi sento come se fossi in una sega e mi stanno dando fuoco alle gambe o mi gocciolano acido sulle gambe e poi mi torno le dita dei piedi.

Guardo le mie gambe Non posso credere che non siano in fiamme. È davvero strano in un modo orribile come il tuo corpo ti prende in giro.

Alcuni giorni il suo acido è stato versato sulle mie gambe in altri giorni sembra che qualcuno abbia in mano un colpo di cannello in un posto.

Alcuni giorni metto la doccia e mi sento acido. Altri giorni le docce si sono scaldate e non provo nulla a parte un gocciolio.

La tua terminazione nervosa ti può ingannare e tu penseresti che qualcosa sia bello ma che sia infuocato.

Un’altra cosa strana che ricevo è che cercherò di meditare e concentrarmi sulla mia respirazione per aiutare a controllare il dolore. Quindi posso sentire uno strano suono di clic. Viene dal profondo di me e posso sentirlo soprattutto quando il dolore è intenso.

Ho anche un’altra coda da raccontare.

Sfortunatamente per me NON POSSO avere l’anestesia dentale che mi fa avere crisi epilettiche se avessi avuto bisogno di una squadra per riportarmi indietro alcune volte.

Ho sentito parlare di ipnosi per la chirurgia dentale. Così ho chiesto all’ospedale se potevo provarlo prima di avere un anestetico generale per avere quattro denti rimossi, che avevo rotto durante un incidente, per settimane mi sono allenato all’autoipnosi, poi è arrivato il giorno in cui i denti dovevano essere rimossi Mi sono seduto sulla sedia denist, sperando di poterlo fare: nella mia testa stavo guardando un uccello che volava nel cielo sopra il mare, alla musica, ricordo di aver sentito i rumori del rifiuto ma non sono riuscito a vederli. mi ha detto di farmi intorpidire la bocca, cosa che ho fatto, lo sentivo tirare via i denti a uno a uno, poi mi ha detto di smettere di sanguinare, mi sono fermato subito e ho annotato che era il primo intervento chirurgico mai eseguito in ipnosi .

Alcuni anni dopo avevo bisogno di un canale radicolare e i miei denti del giudizio rimuovevano la stessa cosa. Ha funzionato così bene. L’unico effetto collaterale è stato scuotere per un paio d’ore, l’adrenalina naturale migliore antidolorifico per il tuo corpo.

Ma anni dopo mi sono ritrovato con una massiccia infezione alla mascella causata da un dente della corona. Quindi tutto doveva essere fatto al più presto, ero in ospedale da due settimane con antibiotici e steroidi per gonfiore. Ma allo stesso tempo avevo appena lasciato il mio. Marito a causa di una relazione violenta. Ho ricominciato a fare l’ipnosi ma non ho potuto rilassarmi e mi sono sentito molto in gamba. A metà strada sono arrivato e mi sono svegliato. Il dolore era intenso, il cuore mi batteva, mi sentivo così freddo che stavo tremando. Mi ha chiesto se potevo mettermi di nuovo sotto. Mi sono concentrato sul mio respiro e gradualmente sono tornato all’ipnosi. Li sentivo tirare due denti e fare un canale radicolare, ma almeno non sentivo il dolore.

Non ero nel giusto stato d’animo con tutto lo stress e il turbamento della mia vita personale. Ma sfortunatamente non scegli un buon momento per le infezioni. lol

Quindi so che l’ipnosi funziona, ma per qualche ragione non riesco a bloccare il dolore ai nervi o quello ticchettio per dormire bene la notte.

Per ottenere 8 ore di sonno solido sarebbe fantastico.

Ho pisolini di potere ma non è la stessa cosa.

Il tuo corpo non può andare avanti all’infinito in modalità stress, quindi alla fine la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna potrebbero stabilizzarsi, ma accettare mentalmente le limitazioni fisicamente, finanziariamente e socialmente è una strada difficile che porta facilmente alla depressione e all’isolamento a meno che non vengano testate varie strategie di coping. Ho una sindrome da dolore regionale complessa e questa è una strada difficile da percorrere soprattutto perché non posso prendere narcotici. È difficile essere giovani e doversi preoccupare di pensare che sei pigro perché ti rifiuti di piangere tutto il tempo. È difficile chiedere aiuto e sentirsi come una persona anziana o un bambino quando non è possibile guidare a causa del dolore e della nebbia mentale che deriva dalla distrazione di non sentirsi mai bene.

I pazienti con dolore cronico hanno diversi modi di affrontare il loro dolore, in momenti diversi durante il corso della convivenza con il dolore cronico.

I primi 5 anni dopo il mio incidente automobilistico (ero in un centro di riabilitazione PT per 8 mesi dopo 6 settimane in ospedale.) Tutto quello che volevo erano gli oppiacei: il dolore era così terribile che non potevo funzionare o anche camminare per un isolato.

I seguenti 10 anni ho provato la medicina alternativa dall’agopuntura alla Chiropratica, dal Reiki ad uno specialista posteriore che aveva una macchina raddrizzatore posteriore, come un dispositivo di trazione non dissimile da una camera di tortura che allungherebbe la schiena ferita per poi rilasciarlo, stirarlo e rilasciarlo. d essere in questo per più di un’ora alla volta più volte alla settimana. Con grande dolore Ma il ciarlatano che ha promesso di guarirmi ha detto che il dolore faceva parte del trattamento.

Le uniche cose che hanno aiutato sono stati i massaggi e gli aggiustamenti chiropratici regolari. E oppio farmaci per il dolore.

Negli ultimi 10 anni ho imparato a fare più yoga combinato con massaggi, chiropratica e meditazione MBSR e cannabis per disintossicarmi dagli oppiacei.

Per oltre 25 anni ho avuto un dolore incessante. Mi logora fino al punto in cui è difficile essere attivo e soffro di depressione (è una grande parte del dolore cronico per la maggior parte dei pazienti).

Non posso dirti com’è. Non ci sono parole per spiegare la sensazione di dolore costante che i pazienti con dolore cronico soffrono.

Ci sono abituato? No.

Accetto ora che farà parte della mia vita per il resto della mia vita? Questo è ciò che MBSR ha fatto per me.

Ho imparato ad accettare che il dolore è lì e lavoro ogni giorno, anche ogni ora per lasciar andare il dolore.

Mi piace molto parlare da solo:

Il mio dolore è male oggi.

Sì, è lì.

Posso cambiare le cose?

No.

Cosa posso fare per aiutarmi ad affrontare il dolore?

Accettalo e cerca di lasciarlo andare.

E usa la cannabis

Essere nel dolore consuma la tua coscienza ed energia. Più dolore sei, più il tuo intero essere si concentra giorno per giorno e sopravvivenza minuto per minuto, e meno devi dare a qualsiasi altra cosa. C’è poco spazio per la compassione o per i bisogni di chiunque altro che per i tuoi. È una cosa sottile. Potresti abituarti ad esso, ma non puoi essere un essere umano intero ed essere nel dolore cronico.

Sono stato un malato di dolore cronico per più di 25 anni della mia vita. Costruisci una tolleranza al dolore e impara a soffrire in silenzio quando nessuno può vedere ciò che ti fa male è deciso che stai cercando attenzione, è tutto nella tua testa, poi si trasforma in muscoli appena tirati, evita semplicemente il i medici fino a quando non puoi più muoverti e il dolore arriva al punto di svenire poi all’oncia al pronto soccorso sei trattato come un tossicodipendente anche se vuoi sapere cosa c’è che non va e non chiedi antidolorifici.

A 13 anni le mie ginocchia mi facevano male per giorni e settimane, alla fine, la mia prima visita dal dottore, ha spostato le mie gambe sinistra e destra su e giù dicendo che non c’era niente di sbagliato in me era nella mia testa.

La prossima visita dopo quasi lo stesso esame mi è stato detto che stavo cercando attenzione. Ho chiuso la bocca e ho smesso di dire qualcosa. Ho pensato di spaccarmi le ginocchia con un martello così un dottore avrebbe fatto qualcosa. L’ultima visita il dottore mi ha dato 15 aspirine al giorno che dicevano che sono cresciuto velocemente e le mie articolazioni stavano recuperando solo 2 settimane

Quando avevo 16 anni ho iniziato a farmi male, ero un bambino molto attivo, quindi non è stato facile.

La prossima volta è stata la tua testa. L’ultima visita per la mia schiena a 16 anni fu legata a un tavolo rotante e raggi x i muscoli appena tirati, così ho semplicemente ignorato qualsiasi dolore e indolenzimento.

La scuola superiore di un anno seduto nella mia scrivania Mi voltai per guardare dietro di me e caddi direttamente sul pavimento invece di un’ambulanza la scuola chiamò i miei genitori per venire a prendermi pronto soccorso nessun dottore delle radiografie mi passò la mano lungo la schiena disse che tirai tutto i muscoli da spalla a culo.

Non ho smesso di soffrire ho iniziato a uscire e bere che mascherava il dolore così per i prossimi 4 anni ho lavorato e festeggiato dannatamente vicino ogni giorno il dolore era solo un disagio durante la giornata di lavoro

Entrato nell’aeronautica all’età di 22 anni spinto gettò il mio primo anno ignorando il mio mal di schiena

Seduto a casa a fare i compiti mi sono chinato in avanti e mi sono sentito come se fossi fulminato quasi svenuto mia moglie in quel momento non pensavo che mi sembrasse ben portarmi in ospedale è stato dato ai rilassanti muscolari detto solo muscoli tirati senza esame.

Ho avuto un paio di appuntamenti di follow up è stato detto che il dolore era tutto nella mia testa o stavo cercando di uscire dal lavoro in modo da smettere di andare dai medici

Ho lavorato per 2 settimane ad ogni passo che ho preso mi sembrava di essere fulminato.

Avrei attraversato periodi di dolore intenso ogni 12 mesi circa, e man mano che il più vecchio diventava il più frequente, a questo punto ero diventato molto esperto nella riduzione del dolore attraverso l’alcol.

Ho lasciato le forze armate nel 1994 e ho iniziato un’attività di falegnameria. Ero un professionista nell’ignorare il dolore e lavorare su di esso a questo punto, poi è successo che il livello del dolore aumentava molto. Avevo una tazza di caffè nella mano destra squillò il telefono e raggiunsi per rispondere con la mia sinistra sentii questa sensazione di bruciore risalire la colonna vertebrale e le mie braccia e le mie gambe iniziarono a formicolare. Decisi di chiudere presto e tornare a casa.

Ero a metà strada e sono andato a spingere la frizione per cambiare marcia e ho perso tutti i sentimenti e il dolore ha colpito e l’oscurità ha iniziato a superarmi in qualche modo sono riuscito a rotolare fino alla spalla e svenuto ero fuori solo per pochi minuti ma non riuscivo a stare seduto ci sono voluti circa 20 minuti per sedersi di nuovo in quel momento ho messo il mio camion in seconda marcia ha girato la chiave e ho guidato a casa lentamente senza cambiare marcia il mio corpo era insensibile ho messo su una pentola di caffè e quando ho raggiunto per una tazza di caffè caddi a terra spasmi, tremando e sbavandomi le braccia e le gambe non si muovevano prima di molte esperienze del genere. Mi è stata data una risonanza magnetica e ho avuto un’artrite degenerativa e una malattia del disco e una piccola erniazione sono rimasto senza lavoro per 6 settimane e ho visto i miei affari crollare e mia moglie ha detto che voglio il divorzio. Non voglio occuparmi di qualcuno .

Ho recuperato perso la mia azienda divorziata è andato in riparazione degli apparecchi ha funzionato tutto il giorno ha bevuto tutta la notte

Ci sono così tanti casi di dolore che ho passato più di una dozzina di volte andando a pulirmi il culo sentivo che bruciare andare sulla mia spina dorsale e secondi cadevo nel pavimento del bagno 20-25 minuti spasmi e sbavare prima che potessi muovermi di nuovo Mi trascinavo nella vasca da bagno e mi riducevo a floppare nella vasca per pulire il rotolo sul lato del pavimento, strisciare sul mio letto e tirarmi su, non osare sdraiarmi perché l’unica via di uscita dal letto era quella di rotolare su il pavimento si mi inginocchiavo e strisciavo in giro se avessi bisogno di muovermi.

Potrei andare avanti e avanti con problemi di dolore e non ci si abitua mai, perché nel momento in cui lo fai sali di un altro livello trovi i modi per gestire e mascherare il dolore e questo è tutto ciò che puoi fare.

No, non ci si abitua. Una volta ho avuto due dischi scorrevoli (ernie discali) nel collo. Il dolore era intollerabile. Era difficile dormire, quindi ero sempre stanco. E ‘stato molto deprimente. Al mattino ero solito appoggiare la testa con le mani, appoggiando i gomiti sul tavolo. Dopo due ore ha alleviato il dolore. Per fortuna ho avuto un lavoro lontano da casa che non volevo prendere a causa del dolore. Ho telefonato al mio aspirante capo per dire che non potevo fare il lavoro perché non mi sentivo in grado di farlo per un’altra ragione. Mi ha detto di accettare il lavoro. L’ho fatto e ho trovato alcuni amici che fumavano marijuana. Fumare marijuana mi ha permesso di dormire.

Quando il dolore era stato male, ho persino escogitato un metodo per suicidarsi: assumere un camper e usare un riscaldatore per produrre monossido di carbonio. Vai a dormire e non svegliarti mai. Il dolore era così brutto.

Fortunatamente è migliorato. Ma no, non ci si abitua mai.

In una certa misura lo fai, fortunatamente la medicina moderna ha cose chiamate antidolorifici che rendono il dolore abbastanza opprimente da permetterti di andare avanti con la tua vita purché gli effetti collaterali non siano troppo cattivi

“Com’è essere nel dolore lancinante per un lungo periodo di tempo? Ti ci abitui? “

Adattarsi al dolore, o abituarsi ad esso, significa che sei in grado di funzionare nonostante il dolore. Non è come ignorarlo. Lo senti ancora, e le altre cose che accompagnano il dolore cronico, come stanchezza, irritabilità e umore basso.

Sì e no. Troverai i metodi per affrontarlo. Alcuni giorni fai meglio di altri. Alcuni giorni sembri quasi come il tuo vecchio io. Alcuni giorni sei decisamente malvagio e vuoi sferzare chiunque intorno a te. E alcuni giorni non puoi alzarti dal letto.

La cosa peggiore è che nessuno capisce cosa stai passando, ma tutti hanno un’opinione e tutti hanno dei consigli. “Oh, mia zia ce l’ha. Hai provato … “Sì, posso garantire di aver provato qualunque cosa tu stia per dire. So che tutto proviene da un posto di sincera preoccupazione, ma non voglio ascoltarlo. Invece di offrire consigli, perché non chiedere se c’è qualcosa che puoi fare per aiutare, invece? Probabilmente ti abbandonerò, ma sarà così apprezzato.

Ti ci abitui. ma ciò non significa che faccia male di meno.

Ho passato quasi 10 anni con un nervo schiacciato nella parte bassa della schiena. Quando si è improvvisamente rilasciato dopo una sessione di esercizi, è stato come avere un’esperienza religiosa. È così sorprendente essere improvvisamente libero da quel dolore.

Sì e no. Ho un problema cronico con il mio ginocchio e fianchi. Non sono necessariamente abituato ad esso più di quanto ho imparato ad affrontarlo. Fa male tutto il tempo ma fa più male se ne faccio troppo. Ho trovato che è più difficile per le persone intorno a me capire. A Thibgs piace perché non voglio fare un’escursione in famiglia, perché non posso salire su quella scala o perché ho bisogno di me di notte con ghiaccio e il mio letto. Quando faccio oltre esercitare me stesso non capisco perché sono scontroso e triste dopo. Provo dolore. Fa schifo, e non riescono a vedere cosa sta succedendo dentro, solo come reagisco alle cose. Non sono usato, non mi sto solo migliorando nel trattare con esso.

Se stai avendo dolori lancinanti come il dolore addominale, specialmente con la febbre o qualche tipo di dolore toracico, OTTENGLI E FARTI TENERE LONTANO! NON GIOCARE INTORNO A FUMATI COME QUESTO! TU POTRAI MORIRE.

Dopo aver letto alcune delle altre risposte, mi rendo conto che sono decisamente nella Junior League dal punto di vista del dolore.

Detto questo, osserverei che la mancanza di sonno è qualcosa a cui nessuno si abitua … E c’è un problema di sicurezza se devi guidare una macchina o usare le attrezzature su 3-4 ore di sonno.