Dal momento che le cellule semplici alla fine si sono evolute in esseri umani intelligenti che conosciamo oggi, come apparirebbero se i virus si evolvessero in condizioni proporzionalmente simili?

Probabilmente lo hanno fatto, il che vuol dire che la vita probabilmente è iniziata come molecole di RNA auto-replicanti e libere che hanno evoluto la capacità di costruire capsule attorno a sé così come lo stoccaggio del DNA e macchinari metabolici sempre più sofisticati, fino a diventare batteri. I batteri a loro volta diedero vita a eucarioti come noi.

Quindi potresti guardare virus e viroidi come i discendenti meno cambiati della prima età, organismi sopravvissuti come parassiti di organismi superiori dopo che gli organismi superiori hanno alterato l’ambiente al punto in cui i virus non potevano più prosperare perché non avevano più accesso facile agli amminoacidi.

Related of "Dal momento che le cellule semplici alla fine si sono evolute in esseri umani intelligenti che conosciamo oggi, come apparirebbero se i virus si evolvessero in condizioni proporzionalmente simili?"

Loro fecero. Si potrebbe facilmente dire che tutta la vita sulla terra è costituita da virus; assemblaggi auto-replicanti di RNA e DNA che possono estrarre sostanze nutritive dall’ambiente circostante per crearne di più. Gli esseri umani – e tutto il resto che vive – sono assemblee di virus che si sono evoluti e sono sopravvissuti per costruirci.

Non sarebbero virus. I virus sono parassiti che richiedono la riproduzione di cellule complesse esistenti. I virus non “mangiano” organismi più piccoli; essi dirottano il meccanismo genetico di organismi più complessi per duplicarsi. Quindi stai proponendo un virus “autonomo” che può in qualche modo nutrirsi e riprodursi da solo. Un virus che cerca di passare al livello successivo di organizzazione non sarebbe in grado di competere in un mondo eucariotico o addirittura un mondo procariotico. Un virus in un mondo senza vita cellulare non sarebbe un virus, in primo luogo,

L’evoluzione non spiega le realtà alternative. Non è così che funziona. L’evoluzione ti dice come la vita ha formato forme diverse nel tempo. Non può creare storie su come la vita possa evolversi in condizioni arbitrarie. I virus si sono evoluti contemporaneamente ai batteri. Non ci sono prove che siano diventati intelligenti e se lo facessero, finiranno per sembrare un batterio per un po ‘finché non formeranno sempre più cladi di vita. Questo è il meglio che si possa dire.

Le cellule non sono semplici. I virus si evolvono seguendo la regola osservata secondo cui i cambiamenti degli ambienti iniziano a cambiare in una o più caratteristiche. L’evoluzione da una singola particella virale a un gruppo cooperativo di particelle virali con caratteristiche diverse, come organismi multicellulari, sembra non funzionare. Non è osservato.

Direi che non c’è modo di saperlo.

Anche all’interno della vita come strettamente definito ea cui i virus hanno difficoltà a qualificarsi (non essendo autoreplicanti), le possibilità sono già oltre ogni immaginazione. Troviamo forme di vita vivi oggi e fossili che sfidano l’immaginazione.

Dopotutto, i virus esistevano esattamente nelle stesse condizioni della vita cellulare di base. Ora osserviamo oggi cosa è successo.

I virus si evolvono e hanno e sono visti come “vicini alla vita”, quindi non sono sicuro di ciò a cui è indirizzata l’ipo. Forse stai pensando ai parassiti? Esistono forme di vita che vivono direttamente degli altri senza beneficio per “l’altro” e si sono evolute per farlo. È difficile immaginare il DNA parziale di un virus che evolve l’intelligenza fino a diventare una forma di vita cellulare, una multicellulare, una con un sistema nervoso centrale, ecc.

le cellule si auto si riproducono e si auto-preservano. i virus possono solo auto riprodursi e quindi non possono essere considerati vivi. i primi esseri viventi probabilmente si sono mutati e si sono evoluti da cose simili a virus che possono solo auto-riprodursi. sospetto che le cellule e i virus moderni abbiano antenato comune. Penso anche che sia possibile che i virus evolvano in cose viventi, il che significa che anche essi si auto-preserveranno mantenendosi attivamente in condizioni appropriate per sostenere i loro processi.