Qual è la cosa più poco professionale che ti ha detto un dottore?

Alcuni dottori sono molto cattivi e molto molto poco professionali, e sì, lo dico sul serio.

Nel 1999, ero molto malato di febbre e tosse. Ho visitato un paio di medici, ma senza risultati. Le medicine non hanno funzionato. Mio padre a quell’epoca era a Mumbai, quindi sono andato a Mumbai e ho visitato un medico lì. La sua clinica era sempre piena di un numero di pazienti, quindi abbiamo pensato che fosse un medico rispettato e competente.

Quindi, sono andato dentro insieme a mio padre, mia madre e mio fratello.

Dottore: cosa è successo?

Me: febbre accesa e spenta, tosse consistente, perdita di peso.

Dottore: fammi controllare (seguito da un controllo di routine – mostrami lingua, peso controllato, polso, temperatura, ecc.).

Pensieri profondi…..

Dottore a mio fratello: puoi per favore portare tuo fratello fuori per un momento?

Quindi siamo andati fuori.

Dentro la sua cabina

Dottore a mio padre: penso che tuo figlio abbia l’AIDS. Questi sono i sintomi tipici dell’AIDS. Mi dispiace.

Mia madre ha iniziato a piangere mentre mio padre era sotto shock.

Mio fratello aveva una certa conoscenza della medicina, quindi ha rifiutato il suo intero consiglio. Siamo andati da un altro dottore “davvero” reputato (non era troppo occupato). Ha prima condotto test patologici, poi ha fatto test di conferma e ha concluso che ero infetto da Mycobacterium tuberculosis.

La mia tubercolosi è stata curata nei prossimi 9 mesi, ma la conclusione di quel dottore ha davvero spaventato tutta la nostra famiglia. Negli anni ’90, l’AIDS era una malattia peggiore persino da discutere in una famiglia. Inoltre, c’è uno stadio dell’HIV in cui prima c’è un’infezione. Dopo quella fase, l’immunità del corpo inizia a cadere. Dopo alcuni anni, diventi completamente suscettibile a qualsiasi malattia. Questo stadio si chiama AIDS.

Come un dottore non può sapere una cosa del genere prima di dire a una famiglia che suo figlio ha l’AIDS è semplicemente orribile.

Sono sano e cordiale dopo 17 anni, niente AIDS!

Related of "Qual è la cosa più poco professionale che ti ha detto un dottore?"

Sebbene fossi vergine, il mio medico mi ha convinto che sono stata violentata a causa della mia incuria e che ero rimasta incinta a causa di ciò.

Avevo 19 anni e al mio secondo anno di college, sebbene fossi a casa per l’estate. Da quando mi ero trasferito in un’altra città per andare a scuola, non avevo un medico regolare per andare a fare il check-up.

Ora, credo che la ragione per cui dovevo andare questa volta avesse a che fare con una costante sensazione di debolezza. C’era la sensazione che avesse a che fare con una carenza di qualche tipo nel mio sangue, molto probabilmente bassi livelli di ferro. Questo è quello che pensavamo io e mia madre, ma ovviamente il dottore avrebbe saputo di meglio. Mia madre ha ricevuto una raccomandazione da un amico di famiglia, quindi abbiamo fissato il nostro appuntamento con lei e abbiamo aspettato che arrivasse il giorno.

Quando finalmente arrivò, ci dirigemmo al nuovo dottore e quando fui chiamato, facemmo il pre-controllo di routine con l’infermiera finché non arrivammo allo scopo principale della visita.

Aveva circa 40 anni con un contegno serio.

Onestamente, avrei dovuto prendere l’accenno del suo tono quando ha iniziato a interrogarmi sulla mia vita personale. All’epoca, pensavo che non la conoscessi molto bene.

Mi ha chiesto della mia vita sessuale. Le ho detto che doveva ancora iniziare e che ero vergine. A ciò annuì e diede parole di lode.

Mi ha chiesto della mia vita sociale. Le ho detto di essere in una confraternita, anche se ero ancora responsabile.

Subito le lodi sono scomparse. È diventata condiscendente, mi ha detto che i suoi figli avevano circa la mia età, ma non hanno mai lasciato la biblioteca, come mia madre dovrebbe essere più su di me. Sono stato insultato, ma questo era solo un presagio di ciò che sarebbe accaduto.

Mi ha ordinato di fare un esame del sangue al laboratorio e che mi avrebbe telefonato con i risultati quando sono arrivati. A questo punto, è importante notare che il campione verrebbe utilizzato anche per un test di gravidanza del sangue.

Ho fatto come lei ha ordinato.

Il giorno in cui i risultati sono arrivati, è uno che non dimenticherò mai.

Ho ricevuto una chiamata. Era l’ufficio del dottore, e il mio dottore fu messo in linea. Mi ha detto che il test di gravidanza era arrivato in positivo.

“Positivo?! Non può essere – sono vergine, come ho detto! ”

“Questi risultati non sono mai sbagliati.”

“Non c’è una possibilità?”

“No.”

Ho riattaccato e la prossima cosa che ho saputo, ero in HYSTERICS. Ho guidato dritto in ufficio e ho chiesto di vederla. Con lo stato in cui ero visibilmente dentro, mi hanno fatto entrare.

Non ricordo nulla di ciò che è stato detto fino a questo punto. L’unica cosa che rimarrà per sempre impressa nella mia testa:

“Probabilmente hai fatto sesso quando sei stato oscurato in una delle tue feste per sorellanza e non ricordi. Oppure sei stato stuprato quando eri svenuto. In ogni caso, è per questo che non bevi e perché dovresti studiare. “

Ha lasciato l’aborto e le brochure di adozione sulle mie ginocchia. Continuai, tra le lacrime, cercando di dirle che non era possibile, e che doveva esserci un errore.

Di nuovo, lei ignorò le mie grida, ovviamente senza provare compassione, veramente convinto di essermi messo in questa situazione. Per convincermi che aveva ragione e che i test non mentono, mi suggerì di fare un’altra analisi del sangue. L’ho fatto subito.

Il resto di quel giorno e quello successivo furono pura tortura.

Ho mandato un messaggio a qualsiasi maschio di cui potessi ricordare anche durante una riunione sociale, chiedendo loro se fosse successo qualcosa tra di noi in qualsiasi momento, se fossi stato davvero un idiota come il mio medico mi aveva convinto di essere.

Cosa penserebbero i miei genitori? Non potevano saperlo finché non lo sapessi per certo. L’ho tenuto lontano da loro – ma a malapena.

Perché ero stato così stupido?

Stavo per essere un abbandono del college?

E quando tutti quelli che avevo contattato negavano qualsiasi cosa accadesse, ero stato seriamente violentato a mia insaputa?

Non avevo mai fatto sesso, e ho sempre pensato che quando l’avessi fatto, mi sarei sentito diverso il giorno dopo. In altre parole, lo saprei . Ma all’improvviso, stavo pensando a me stesso. Stavo pensando a tutto quello che sapevo. La mia vita, il mio futuro, i miei genitori, il mio corpo, la mia mente.


Il mio telefono squillò due giorni dopo. Vedendo il numero dell’ufficio del medico, risposi velocemente. La telefonata durò meno di due minuti. Non ho mai nemmeno parlato con il dottore. Era l’infermiera.

“I tuoi risultati per il secondo esame del sangue sono arrivati. Erano negativi . Si scopre che c’è stato un errore con il primo test: ci piacerebbe scusarci, perché questo non succede mai . Siamo così spiacenti. Ti verrà rimborsato per il primo test. ”

Voglio dire che ho chiesto che il dottore venisse messo in linea. Voglio dire che quando lei era, le ho urlato contro, non sapendo neppure da dove iniziare o finire per spiegare le folli montagne russe dell’ansia e dell’auto-odio che avevo subito. Come avevo interrogato tutto ciò che sapevo essere vero. Come avrebbe dovuto non aver mai ricevuto la sua licenza. Come è stata l’insuccesso, non io. Diavolo, voglio dire che ho chiesto di essere rimborsato per tutti i test e le visite.

Ma non l’ho mai fatto.

Ho appena detto grazie, e ho riattaccato.

Ero stato accecato dal gas e poi mi è stato detto che avevo sempre avuto ragione. Mi sentivo come se avessi perso la testa e poi mi fosse stato restituito. Mi sentivo semplicemente grato . Grato per non aver mai vissuto quello che ero costretto a credere di avere. Per fortuna avevo ancora il mio futuro programmato. Fortunatamente non ho mai dovuto usare l’opuscolo che mi è caduto sulle ginocchia.

L’intera prova durò solo un paio di giorni, meno di una settimana. Oggi, i sentimenti di gratitudine sono ancora lì, ma col senno di poi non avrei dovuto passare attraverso quei pensieri – quelle sensazioni.

Un medico sa di più sulla salute rispetto al paziente. Ma questo non dovrebbe mai essere confuso con la conoscenza del paziente più del paziente. Con quasi ogni professione, è una cosa essere un maestro di conoscenza. È una cosa completamente diversa essere ben informati ed essere in grado di comunicare efficacemente con chi ne sa di meno.

Sono così grato. Ma vorrei anche davvero che l’avrei posato su di lei.

Sei incinta.

Quando ero un giovane adolescente, ho vissuto una sorta di stile di vita transitorio e spesso mi sono trasferito a vivere con vari parenti. Per un certo periodo, ero in Connecticut, dove vivevo con una zia e uno zio e uno dei loro figli, mio ​​cugino. Mio cugino e io eravamo vicini e abbiamo passato la maggior parte del nostro tempo insieme, spesso giocando ai videogiochi. Durante il mio tempo lì, mio ​​cugino ha sviluppato una cisti al polso e ha dovuto programmare un intervento chirurgico per rimuoverlo. Era così eccitato , non potevo credere quanto fosse elettrizzato avere questo intervento. Passò un’enorme quantità di tempo a fare ricerche sull’intervento stesso, sul dottore che aveva intenzione di eseguirlo, sull’ospedale, su tutto. Ad un certo punto, dopo il completamento e la guarigione a domicilio, ha trovato un video di un intervento chirurgico analogo eseguito sul polso, anche lo stesso polso su cui era stato operato. Lo guardò probabilmente 15 volte e mi chiese di guardarlo per mostrarmi quanto “bello” e “semplice” fosse tutto.

Il video inizia e pochi istanti dopo che il polso è stato tranciato, io svengo freddo. Mio cugino riesce a prendermi prima che colpisca il pavimento, anche con il braccio in una fionda di supporto. Vengo brevemente a vomitare, e posso ricordare chiaramente il suono frenetico della voce di mia zia prima di perdere di nuovo coscienza.

Quando vengo di nuovo, ci sono (sembra) molti uomini che non riconosco in giro. Ce n’è uno a disagio vicino al mio viso che mi fa domande che ancora non capisco. Si alza, guarda mia zia e le dice “Dovremo legarla alla barella”. QUESTO capisco. Io immediatamente urlo che non ho bisogno di un’ambulanza e se insisti a prendermi, posso camminare da solo. Mi ignorano. Mi spingono a terra quando cerco di dimostrare che posso stare in piedi da solo. Dicono qualcosa come “una volta che siamo arrivati ​​fin qui, devi andare nell’ambulanza”.

Mi legano alla barella e mi spingono fuori di casa, sto gridando e piangendo per tutto il modo in cui questo non è necessario. Il modo approssimativo con cui mi stavano gestendo mi faceva paura. Una volta in ambulanza, lo stesso uomo di prima si siede accanto a me e mi chiede le domande di triage da quando sono diventato familiare, “sei sessualmente attivo?” “Sei attualmente in droghe o farmaci?” Rispondo di no, Ne ho solo 13 per entrambe le domande e per molti altri dopo.

Una volta in ospedale, mia zia è con me. Il suo ovvio stress e la totale mancanza di capacità di gestire la situazione mi stanno rendendo ansiosi e anche frustranti. Perché è venuta? Mi sentirei meglio senza di lei qui.

Un medico entra nella mia stanza e si ferma ai piedi del letto, esaminando la mia tabella. Mi chiede ancora: “Sei sessualmente attivo?” Di nuovo, rispondo di no. Mia zia mi guarda e implora “non mentire a loro, tesoro”. Questa volta rispondo con fermezza, come per dimostrare che ero sincero, “No, sono un VERGINE”.

Il medico se ne va e ritorna qualche minuto dopo, questa volta con una gentile infermiera al seguito. A questo punto del mio soggiorno non ho completato nessun test, sto solo raccontando la mia esperienza passata a (sembra) ogni fottuta persona nel posto. Mi guarda severamente e dice, come se fosse FATTO, “Signorina, non mi piace molto mentire, sei incinta . Ecco perché sei svenuto. ”

A questo punto, sono livido. Sono livido che mia zia mi ha portato qui, livide stava contribuendo a questo trattamento, livido tutti mi stavano ignorando. Ma tutto quello che potevo fare era piangere. Sono terrorizzato da questa notizia e i pensieri mi riempiono la testa di quello che mi succederebbe e di questo bambino che mi è stato detto che sto portando. L’infermiera dall’aspetto gentile mi prende per un braccio e mi porta via da mia zia e dal dottore, dicendo che dovevamo andare a fare dei test. Piango tutto il tempo che mi conduce attraverso i corridoi sinuosi dell’ospedale, piango mentre lei mi prende il sangue, piango mentre mi porge una tazza per un campione di urina, piango mentre spiega ciò di cui ha bisogno, piango mentre faccio pipì. Quando esco dal bagno e le passo il mio campione mi guarda duro e mi chiede “sei vergine?” “Sì!” Esclamo “per favore falli credere a me”, supplico.

Alla fine, sono dimesso. Il mio test di gravidanza ovviamente è risultato negativo e per lo più non avevano idea di cosa causasse il mio episodio. Mentre sto raccogliendo i miei vestiti per cambiarmi, possiamo lasciare lo stesso dottore maschio di prima delle anatre nella stanza solo per dire “Ricorda! Usa la protezione! ”

Alla fine, credo che molti professionisti della medicina abbiano agito poco professionalmente quel giorno. Ma sentirsi dire che ero incinta prima ancora di aver fatto un test era nel migliore dei casi non professionale, nel peggiore sconsiderato e crudele. Spero che l’uomo marcisca all’inferno. Ma spero che la gentile infermiera che mi ha creduto stia vivendo una vita bellissima.

Mia moglie era incinta di due gemelli identici. Ci sono alcuni “sapori” di gemelli identici basati sull’invecchiamento dell’embrione prima che si spacchi. Se la divisione arriva presto, ogni gemello avrà un sacco amniotico separato e una placenta separata. Se la scissione arriva tardi, i gemelli condividono un singolo sacco amniotico e una singola placenta: questo è associato ad un alto tasso di mortalità poiché i gemelli possono essere avvolti l’uno nell’altro nei cordoni ombelicali. Se la scissione arriva DAVVERO tardi, potresti avere gemelli congiunti, sacca singola, placenta singola.

Per le prime 15 settimane di gravidanza stavamo facendo settimanali ecografie nella speranza di vedere gli indicatori che i gemelli erano in sacche separate. Sfortunatamente, ad ogni visione la separazione non era visibile.

Ancora più sfortunatamente, stavamo lavorando con un medico del parto che aveva il peggior comportamento al capezzale assoluto e mostrava una completa mancanza di interesse o di empatia. La sua abitudine di lavoro regolare era quella di parlare velocemente, nascondersi dietro un sorriso imbarazzante, parlare con un profondo cenno del capo, minimizzare il tempo per le nostre domande (se anche indicasse che era aperta alle domande) e poi andarsene il più velocemente possibile.

Dopo uno dei nostri sonogrammi in cui ci si aspettava che fossero visibili due sacche, il dottore mostrò il suo atteggiamento caratteristico nello spiegare i rischi per noi.

Immagina un dottore compiaciuto, con un sorriso finto sul viso, parlando in modo simile al capo di “Office Space”. Ha detto qualcosa con l’effetto di:

“Sì, dal momento che pensiamo che i gemelli siano in un unico sacco, probabilmente non ce la faranno, beh almeno uno di loro. Ok … beh, ci vediamo dopo. “Quindi lasciò la stanza.

Abbiamo rapidamente deciso di andare in un altro ospedale e centro di nascita dove il personale dà una cagata ai loro pazienti, o almeno si è comportato in quel modo. Che sollievo.


EDIT: Ci sono molti commenti che chiedono come è andata a finire, e sono lieto di condividere che è stato un lieto fine.

In una ecografia successiva, non ricordo quale numero di settimana esattamente, il tecnico è stato in grado di osservare una separazione indicante che c’erano in realtà due sacche legate a una singola placenta. C’erano molte lacrime di gioia in quella stanza.

Forse come argomento per un post successivo, la seconda parte del tormento dei gemelli (e di mia moglie) comporta l’entrata in travaglio a 30 settimane (cioè 10 settimane in anticipo), avendo le ragazze in terapia intensiva neonatale per due mesi, poi avendo una di loro su ossigeno e un pulsossimetro 24 ore al giorno per 6 mesi a casa.

Oggi, circa 4 anni dopo, sono tra i più alti nella loro classe all’asilo e non mostrano segni di essere stati dei preemici. E sono felice di dire che non ho mai più incrociato quel terribile “professionista” medico.

Penso che tu sia un ipocondriaco che cerca di uscire da uno spiegamento .”

Era il luglio del 2002 e all’età di 23 anni ero appena stato schierato in Kuwait. In pochi giorni ho notato che qualcosa non andava. Mi sentivo malandato e, provenendo da un ragazzo che non si ammalò mai, questo era serio!

Così sono andato a “chiamata / baia” malata, come è stato riferito. Ora, meno di un mese prima, mi ero sposato, e questo mi stava davvero mangiando perché volevo, no, avevo bisogno di essere sano nella nostra relazione. Quindi, il dottore mi esamina e non trova nulla fuori posto. Ero sollevato in un certo senso, ma non spiegava i miei sintomi continui.

Circa 3 settimane dopo, mi svegliai con un terribile dolore al collo. Sentendomi intorno, noto che c’è una piccola protuberanza nella parte destra del mio collo, che saliva e poi scendeva quando ingoio.

Il giorno dopo, sono di nuovo in convocazione con lo stesso dottore. Esamina, non trova nulla e decide che il mio problema è più mentale … come in un viaggio obbligatorio per vedere qualcuno. L’unico problema? Lo psicologo più vicino era ad Ali AL Salem Air Base. Quindi cosa fanno? Mi caricano su un furgone con un paio di “volontari (volontari)”, aviatori che mi trasportano per circa un’ora e mezza lungo la strada.

Non mentirò Quora … Ero incazzato che il mio dottore avesse ordinato questo! Durante il viaggio i due aviatori stavano discutendo di ciò che qualsiasi giovane aviatore maschio di vent’anni avrebbe discusso: donne, principalmente donne di stanza a AL Jaber AB. Diavolo, ho persino provato a unirmi alla conversazione, ma ho avuto una spalla fredda. Entro 15 minuti avevano iniziato di nuovo.

Così ora, sono semplicemente fastidiosi, immaginando che stanno trasportando un ascia assassino, e ho l’epifania che posso coinvolgere e farli chiudere i loro volti.

Così, mentre osservo le dune di sabbia scorrere con poco più di sabbia e sole, nessuno a pochi chilometri da ogni direzione, ho commentato quanto fosse desolato. “Voglio dire, sarebbe così facile nascondere un corpo o due senza mai essere catturati.”

Gente, a parte il rumore della strada, ci fu un completo silenzio per tutto il resto, che era di 30 minuti di beatitudine.

Arriviamo ad Ali AL Salem e io sono entrato nella testa doc. Abbiamo parlato per circa un’ora e lui è d’accordo con me che c’è qualcosa che non va. Quindi, per aiutare con il sonno, mi ha dato un po ‘di farmaci in quanto era l’unica altra lamentela che ho avuto oltre al nodulo.
Il viaggio di ritorno verso AL Jaber è stato senza incidenti .. L’inferno, questo è l’eufemismo del decennio. C’era un completo silenzio da questi ragazzi. Tutto bene, potrei rilassarmi in pace e pensare.

La mattina dopo, mi sono presentato alla chiamata malata brillante e precoce e ho visto lo stesso dottore. Ovviamente agitato, decide (di nuovo) che è l’ipocondria e inizia a mandarmi sulla mia strada quando dico, no, domanda, che volevo una seconda opinione. Il suo capo, un maggiore dell’USAF entra. Fa un esame più approfondito e quando arriva al nodulo dice “Sì, lo sento e potrebbe essere una linfa gonfia … (Proprio in quel momento, ho inghiottito e il nodulo si è spostato con la mia laringe) …
No, questo è interamente qualcos’altro.

Il maggiore diagnostica un nodulo tiroideo e iniziano a guardarlo. Dopo tre settimane (e una ridicola quantità di crescita con il nodulo) sono evacuato e rispedito a Mannheim AIN Germania, dove sono stato sottoposto a una serie di test all’ospedale di Landstuhl, che ha confermato che avevo un tumore maligno alla tiroide. Tre settimane dopo, ho avuto una tiroidectomia totale.

Dopo i successivi trattamenti di iodio radioattivo, il mio oncologo mi disse che stimava 1 mese, due al massimo e il cancro si sarebbe metastatizzato nei miei polmoni e sarebbe stato spento.

Quindi, ancora una volta, la cosa più poco professionale che mi ha detto un dottore? “Penso che tu sia un ipocondriaco che cerca di uscire da uno spiegamento.”

In sua difesa, c’erano persone del genere, ma si era desensibilizzato nel corso del suo spiegamento nella sandbox, che quasi costò a qualcuno la vita.

Quando avevo 14 anni, mi fu diagnosticata la broncopolmonite nel dicembre del 2009. Per quasi 2 mesi ero come un cadavere morente in un sacco di dolore poiché tutta la tosse mi dava dolore alla schiena e intorno alle costole. Mia madre, un dottore, mi portò da uno specialista che una volta era il suo professore. E ‘stato fantastico e mi ha fatto un trattamento davvero buono che lentamente mi ha aiutato ad andare molto meglio.

Ora, ecco quando inizia la mia risposta a questa domanda. I miei genitori sono divorziati e hanno una relazione orribile ora. Inoltre, mio ​​padre è un cretino a cui non piace spendere soldi per tutto ciò che non è per sé, compresa la medicina per sua figlia. Allora mia madre ha avuto qualche problema a guadagnare abbastanza, quindi aveva bisogno che lui la mandasse.

Mentre le mie spese mediche aumentavano sempre più, mio ​​padre divenne aggressivo e decise di venire in città e portarmi da un suo amico specialista per assicurarsi che fossi davvero così malato. Anche se mia madre ha spiegato molte volte di essere stata in cura per quasi 3 settimane ed era quasi guarita, ha insistito.

Contro i desideri di mia madre, mi ha portato dal nuovo specialista. Questo nuovo dottore era un uomo molto anziano che mi chiedeva solo il mio nome, l’età e per quanto tempo sono stato malato. Ho cercato di spiegargli che sono stato in cura per alcune settimane e quasi guarito, ma mi avrebbe semplicemente tagliato fuori. Poi ha fatto un esame fisico, mi ha riportato alla sua scrivania, ha scritto alcune cose e ha detto “Credo che tutto quello che hai è un semplice raffreddore con un po ‘di tosse. Non c’è modo di poter o sentire ciò che dici. È tutto nella tua testa. * si gira verso papà * sta solo cercando di attirare l’attenzione come la maggior parte degli adolescenti al giorno d’oggi “.

Ero. Così. Arrabbiato. Certo che mi avrebbe trovato bene, sono stato in cura per settimane! Non mi ha nemmeno permesso di spiegare nulla. A causa del suo “diagnostico”, mio ​​padre ha smesso di inviare denaro extra per la medicina, se non fosse stato per mio nonno non avrei potuto procurarmi la medicina tanto necessaria grazie a doc.

L’infermiera della scuola che frequentavo era il medico più poco professionale che abbia mai incontrato nella mia vita.

Ogni volta che una ragazza andava nell’infermeria, l’infermiera interrompeva la conversazione con tre domande: sei d’accordo? Sei incinta? Sei sicuro di non essere incinta?

Perché apparentemente, le ragazze non possono avere mal di testa o mal di gola o mal di stomaco senza che sia il suo tempo del mese o perché è incinta. L’ho sentita una volta chiedere a una ragazza che aveva accidentalmente rotto il dito davvero male se era incinta prima di chiedere il numero di telefono di sua madre per fargli sapere che avevano chiamato un’ambulanza. L’ospedale ha finito per amputare il dito della ragazza. Ma almeno l’infermiera sapeva che la ragazza non era stata messa incinta! Non ha nemmeno passato queste informazioni ai paramedici. Voleva solo sapere.

Questa volta, però, ero in una classe di negozio. Stavamo facendo qualcosa di diverso e lavorando con una fucina, creando enigmi da fabbro. Sono due pezzi di metallo piegati in forme specifiche che possono essere smontati solo se si torcono i pezzi di metallo in un modo molto specifico.

Immagine da Google; stavamo facendo quello in basso a sinistra.

Uno dei ragazzi della mia classe ha deciso di prendere in giro un’altra ragazza della classe prendendo il suo pezzo di metallo freddo che aveva messo giù e lo ha sostituito con un pezzo caldo direttamente dalla fucina. Quello che non capiva era che quello era il mio pezzo di metallo che avrei posato per aiutare quella ragazza a torcere il suo pezzo di metallo in una morsa. Tornai al mio pezzo e lo riconobbi come non mio e lo raccolsi con la mia mano nuda, con l’intenzione di sollevarlo e chiedergli di chi fosse il metallo. Certo, il metallo caldo sembra lo stesso del freddo, e io mi sono bruciato la mano molto male.

L’insegnante mi ha mandato nell’infermeria. Mostrai all’infermiera che i lividi si formavano sulla mia mano, e lei mi guardò, poi guardò la sua infermiera e poi mi chiese “Cosa vuoi che io faccia al riguardo?”

Ho chiesto un po ‘di crema per bruciare o qualcosa del genere. Ha fatto un’enorme scena di sospiri e dicendo: “Se pensi davvero di aver bisogno di cure mediche …” e hai detto alla sua infermiera di andare a prendere delle bruciature, e poi mi ha guardato e ha fatto le sue famose tre domande. Mi sono voltato, sono andato all’ufficio amministrativo e ho presentato una denuncia al preside. In che modo il mio utero è rilevante per la mia mano bruciata ??

Modifica da aggiungere: a volte prendeva di mira certe ragazze e si rifiutava assolutamente di credere che non fossero sessualmente attive, come se quello fosse l’ infermiera della scuola che aveva bisogno di sapere. Mia sorella una volta tornò a casa in lacrime perché andò dall’infermiera con un semplice mal di testa e l’infermiera non solo le chiese la sua Famous Three, ma rifiutò di accettare che mia sorella fosse vergine (“Sei incinta?” “Assolutamente no” non ho mai fatto sesso! “). Ha chiamato mia sorella una bugiarda e tutte le ragazze adolescenti sono troie e quando non è riuscita a costringere mia sorella ad ammettere falsamente che non era vergine, si è rifiutata di trattare il mal di testa di mia sorella. Sia che qualcuno sia sessualmente attivo, in particolare gli adolescenti, dovrebbe essere tra il loro medico normale e loro stessi, non l’infermiera della scuola. Non sono affari degli infermieri scolastici.

(È stata licenziata due anni fa dopo essere stata catturata in un parcheggio del centro commerciale, con la testa fuori dalla cocaina.)

“Hai mai sentito parlare della sindrome di Munchausen?”

Ero nel pronto soccorso, in un dolore lancinante addominale, convinto che la mia appendice si fosse rotta. Avevo sofferto di dolori addominali come quello che avevo fatto prima, ed era stato spazzato via, ma non così male come questo.

Se non lo sai, la sindrome di Munchausen [1] è una condizione psichiatrica in cui il malato si ammala deliberatamente.

Stava insinuando che stavo facendo attenzione. Mi ha buttato fuori dal pronto soccorso.

Alla fine ho recuperato a casa, e tre settimane dopo mi sono ritrovato a Planned Parenthood per aggiornare il mio controllo delle nascite. Mentre ero lì, ho parlato di questo incidente e della mia storia con dolori addominali. Forse il dottore qui ascolterebbe …

Oh ragazzo l’ha fatto. Era inorridita. 20 minuti dopo stavo ricevendo un’ecografia del mio addome. Ha trovato facilmente 10 cisti sulla mia ovaia destra. Sospettava che il dolore derivante dal mio viaggio di ER provenisse da una di quelle cisti che si rompevano. Molto probabilmente avevo anche avuto altre cisti, e questo era il motivo per cui avevo avuto un dolore simile a quello di un adolescente.

In quel momento mi disse che avevo la sindrome dell’ovaio cistico polare, nota anche come PCOS.

Un test avrebbe detto all’ER doc cosa è successo. Ma invece, devo averlo inventato.

Davvero bello

Le note

[1] Sindrome di Munchausen – Wikipedia

Quando la mia figlia adottiva è tornata a casa, l’abbiamo portata dal nostro pediatra locale per un controllo generale. Sembrava un bravo ragazzo e si offrì di darci i tappeti su misura per la nostra camera familiare da quando avevamo comprato una casa in cui aveva vissuto alcuni anni fa. Quando ho chiesto se non aveva un uso per loro, ha risposto che no, non l’ha fatto; aveva scelto la sua nuova casa per non avere stanze così piccole. Un po ‘offensivo, ma niente a quello che doveva venire. (Ho abbassato il tappeto, btw.)

Poi ha proceduto a eseguire diversi esami del sangue sulla mia bambina. Questo è stato SOP poiché proveniva da un paese in cui le cure mediche sono spesso meno complete rispetto agli Stati Uniti, soprattutto per i bambini che stanno aspettando di essere adottati. Quando i risultati tornarono, mi disse che aveva l’epatite C acquisita dalla madre naturale. Questa è una malattia del fegato trasmessa per via sessuale che al momento è incurabile, facilmente trasmissibile e che avrebbe un impatto significativo sulla sua vita adulta. Ero, comprensibilmente, fuori di testa. La sua risposta è stata che non dovevo preoccuparmi perché ci sarebbe stato un vaccino quando è cresciuta, in modo da poter avere una vita sessuale normale. Nessuna discussione su come potrebbe influenzare la sua capacità di avere figli, che sarebbero a rischio di trasmissione materna anche se il suo partner dovesse ricevere questo vaccino puramente ipotetico.

A questo stesso appuntamento, ha rifiutato di prescrivere una crema steroidea per una lesione eczema sanguinante al braccio che è stata abbastanza grave da causare una cicatrice significativa, dicendo che era un farmaco troppo forte per un bambino di sette mesi.

Dopo molti giorni di preoccupazione per l’epatite, l’ho portata a vedere un pediatra in una città vicina, una donna estremamente attenta, molto professionale e che conoscevo perché era la vicina dei miei genitori. Questo pediatra mi ha prontamente informato che era risaputo che non è possibile testare bambini sotto i 18 mesi per malattie come l’Hep-C perché portano ancora gli anticorpi della loro madre di nascita e saranno positivi al test indipendentemente dal loro stato. Ha anche prescritto una crema steroidea per l’eczema e mi ha detto di usarla con parsimonia e solo per un paio di giorni.

Nel giro di due giorni, il braccio di mia figlia stava guarendo abbastanza bene da interrompere la crema. Non ha avuto una cicatrice.

Abbiamo fatto testare mia figlia per Hep-C quando aveva diciannove mesi e si è rivelata negativa.

Inutile dire che non sono mai tornato dal pediatra originale. La sua mancanza di conoscenze mediche di base era spaventosa. Abbiamo continuato ad andare dal secondo pediatra, che ha dimostrato di essere mandato da Dio, sia per i miei figli che per me quando mi ha costretto a fare il conteggio del sangue dopo che uno dei miei figli è nato. Mi diede un’occhiata e disse che avevo perso troppo sangue e minacciato di chiamare i miei genitori (che erano in vacanza fuori dal paese) se non avessi cercato un trattamento. L’ho fatto e ho saputo che il mio esame ematico era abbastanza basso da mettere a rischio di ictus se non avessi ricevuto una trasfusione. Davvero, davvero grato per la sua percettività e insistenza testarda (ok, ricatto-lol!) Che ho controllato.

Come nota aggiuntiva, in seguito appresi che il pediatra inetto si era precedentemente rifiutato di riferire il mio figliastro che soffriva di ovvia valutazione per il Disturbo dello spettro autistico, una decisione che ritardò per anni il trattamento che in seguito lo aiutò a diventare pienamente funzionale, delizioso, e un giovane di talento e ha reso molto più difficile per lui superare le difficoltà di essere neuro-non-tipico in un mondo di pregiudizi neuro-tipici. Questo dottore disse anche a mia sorella che uno dei suoi figli era un bambino perfettamente in salute e si rifiutava di prescrivere un elmo per modellare il cranio, anche se la sua testa era seriamente piatta su un lato. Passò anche al secondo pediatra che menzionai e presto apprese che suo figlio aveva una forma lieve di distrofia muscolare genetica che lo rendeva troppo debole per girare la testa e influenzare il suo respiro. Un elmetto modellante ha corretto la deformità del suo cranio e la fisioterapia lo ha aiutato a respirare e muoversi meglio. (Alla fine ha perso tutti gli effetti negativi di questa condizione).

Conclusione: solo perché un medico ha un ufficio elegante ed è popolare, non dare per scontato che lui (o lei) sia un buon fornitore. Il pessimo dottore aveva mobili costosi e pazienti benestanti. Il bravissimo dottore ha un ufficio molto semplice con vecchi mobili battuti e un’alta percentuale dei suoi pazienti sono su Medicaid. Eppure è tra i medici più attenti, istruiti e premurosi che abbia mai incontrato. Anche se non sei un professionista medico, non puoi aver paura di affrontare un medico. Se qualcosa sembra spento, ottieni una seconda opinione!

Ho finito per schiaffeggiare il dottore … !!!

Mio cognato ha avuto un incidente stradale quasi mortale e ha subito traumi cerebrali importanti. Era in viaggio di trekking nelle remote Himalaya dove la sua auto scivolava e cadeva in un fosso. Dopo 8 ore di sforzi di salvataggio lo abbiamo sollevato dal fosso e lo abbiamo guidato nel cuore della notte per quasi 6 ore per raggiungere l’ospedale. Era in coma quando siamo arrivati ​​all’ospedale. I dottori juniores chiamavano il senior doc che arrivava a suo piacimento senza capire l’emergenza.

Arrivò il dottor Sr, guardò le scansioni e altri rapporti, chiacchierò brevemente con i suoi stagisti e disse … “Non sopravviverà … quindi farai meglio a salvare i tuoi soldi e il tuo tormento cercando di rianimarlo e riportarlo a casa. Passerà serenamente in poche ore … ”

Mi sentii così agitato che lo schiaffeggiai molto forte di fronte a tutto il suo staff e gli afferrai il colletto e gli urlai di fare il suo cazzo di lavoro; che è per salvare la sua vita.

Era così sbalordito e paralizzato da questa reazione improvvisa … mentre tutti gli altri dottori e personale hanno iniziato a lavorare su di lui … ricollegando l’attrezzatura salvavita e trattandolo come se fosse vivo.

Il medico ha chiesto una chiusura completa / sciopero della TI, ma a quel punto era stato chiamato l’HOD. Il dottore è stato sospeso e ho dovuto presentare scuse scritte all’ospedale per il mio comportamento.

Oggi dopo 4 anni … si è ripreso bene e ha vissuto la sua vita in modo abbastanza indipendente.

MODIFICARE:

Mentre apprezzo i commenti positivi e positivi, vorrei dire che non sono orgoglioso di quello che ho fatto … né avrei mai suggerito a nessuno di farlo.

Mentre tutti i Med sono arrabbiati per il mio comportamento, la maggior parte dei quorani concordano sul fatto che Docs sia diventato insensibile o insensibile … e mentre nel mio caso il dottore ha agito semplicemente insensibile sulla vita in gioco di un uomo che ha una moglie e 2 bambini piccoli. Si aspettava che noi uccidessimo una persona vivente semplicemente trascurando il caso e avevamo il coraggio di dirci di farlo.

Ho medici nella mia famiglia e condividono le stesse opinioni che i documenti privati ​​sono semplicemente per fare più soldi e i documenti del governo sono troppo pigri e poco professionali per preoccuparsi davvero delle vite delle persone che vengono per il trattamento.

Non ero io, ma mio cugino (la chiamerò Jean).

Questo accadde a East TN nel 1994. Jean era una donna bellissima. Una bionda snella dagli occhi azzurri con questi splendidi zigomi alti, come una principessa tedesca. Aveva 36 anni, ma passò facilmente per la fine degli anni ’20 (una buona cosa da quando il suo altrettanto magnifico marito dagli occhi blu con i capelli neri aveva 28 anni). Ad ogni modo, Jean ha iniziato ad avere sintomi preoccupanti. Lunedì, martedì e mercoledì starà bene. Tuttavia, giovedì avrebbe iniziato ad avere nausea e non essere in grado di mangiare. Venerdì avrebbe avuto dolore addominale, poi diarrea per l’intero weekend. Questo ciclo andò avanti per un paio di settimane fino a quando Jean andò dal medico, che palpò la sua pancia, ascoltò, fece alcuni test minori e le disse che lei (la MD) non poteva trovare nulla di sbagliato. I sintomi continuarono, così Jean tornò a vedere il medico e chiese un referral a un gastroenterologo, ma il dottore disse che non pensava che fosse necessario, dato che non aveva riscontrato alcun sanguinamento sincero, né Jean aveva feci nere. In difesa del medico, perché non c’era sangue, la compagnia di assicurazioni avrebbe probabilmente penalizzato lei (il MD) per fare il rinvio se i risultati dello specialista fossero negativi. (Questa era la natura del piano assicurativo che mio cugino e suo marito avevano in quel momento.) I sintomi stavano peggiorando, così Jean andò dal suo medico per chiedere nuovamente un rinvio, a quel punto il dottore disse, ” non c’è niente di sbagliato tu. Stai solo cercando di impedire a tuo marito di andare a caccia. “(Il fatto è che era la stagione delle colombe e suo marito, Richard, voleva andare a caccia, ma Jean voleva andare a caccia anche più di lui. Quella ragazza le voleva un po ‘di colomba … e buck, e scoiattolo, e qualsiasi altra cosa poteva cacciare e mangiare legalmente). Quindi, essendo una orgogliosa ragazza redneck, ha ottenuto in faccia il dottore e ha chiesto di essere indirizzata al marito del medico che era un chirurgo di gastroenterologia. O altro! e il dottore, trovando il suo coraggio un po ‘scosso, fece come le era stato detto. Ma dire ad un paziente che stava fingendo una malattia per controllare la sua sposa era la cosa più stupida che avessi mai sentito.

Quindi, come è finita questa storia? L’appuntamento con il dottore GI era tra un paio di settimane, e Jean continuava a peggiorare, al punto che non riusciva a mangiare molto cibo solido, e non stava mantenendo i liquidi molto bene. Ma la diarrea si era fermata. Una sera, una settimana prima del suo appuntamento, ha iniziato a vomitare. Questo è dove inizia a diventare grossolano, quindi potresti voler smettere di leggere adesso. Il vomito non era solo i liquidi che Jean era riuscito a tenere giù. Erano i resti digeriti degli ultimi solidi che era riuscita a mangiare. Digerito. Resti. Sai cosa, secondo quello che mi ha detto, sembrava e puzzava? Sì, quella diarrea che non aveva più bisogno di andare da qualche parte. Suo marito la portò al pronto soccorso (tazza di vomito in mano) e chiese che chiamassero il chirurgo GI. Diede un’occhiata alle prove e la portò in sala operatoria dove scoprì che c’erano così tanti polipi che avevano completamente chiuso il passaggio, ma apparentemente erano per lo più all’esterno del colon (ecco perché non aveva aveva sanguinamento) Naturalmente, questo ha richiesto la resezione del colon e la chemioterapia. Dopo alcuni cicli di chemioterapia, il suo oncologo ha dichiarato il suo cancro libero! Certo, sai che essere “libero da cancro” non significa “curato”, giusto? Gli oncologi vogliono vedere 5 anni senza cancro prima di suggerire che potrebbe essere, in effetti, una cura. Jean ha quasi fatto 5 anni. Quasi. All’epoca vivevo fuori dallo stato, avevo una licenza RN brillante, in qualche modo nuova ancora. Ero in città per vedere la famiglia e gli amici, e ho chiesto se potevo sentire il suo stomaco. Non chiedermi perché volevo. Stavo solo facendo l’infermiera. Quindi l’ho fatta sdraiare e ho iniziato a fare pressioni, proprio come facevo per i pazienti del reparto di med-surge dove lavoravo (è una parte standard dell’esame fisico di un’infermiera, insieme a prendere la temperatura, la pressione, il polso, il controllo del capillare ricarica, ascoltando cuore e polmoni e pancia – prima di schiacciarlo, naturalmente). Tutto andava bene finché non sono arrivato alla sua destra. Normalmente, per controllare il fegato devi premere verso il basso e quasi sotto le costole. Non l’ho fatto con Jean. Potevo sentire il suo fegato a circa due centimetri dalla sua costola inferiore, e non era liscia. Le ho chiesto quando avrebbe dovuto rivedere il suo oncologo e mi ha dato un appuntamento a un paio di mesi di distanza. Le ho detto di chiamare la prima cosa al mattino e di dire all’infermiera che suo cugino ha detto che il suo fegato aveva bisogno di essere controllato. Non potevo dirle che il suo cancro al colon aveva metastatizzato. Gli infermieri non fanno diagnosi. Ma è quello che le ha detto il suo oncologo. Ha avuto più chemio e penso che potrebbe aver ottenuto delle radiazioni. Era tutto palliativo. Morì entro 6 mesi, poco prima di compiere 42 anni.

Non penso, se il dottore di Jean l’avesse mandata dallo specialista dopo il suo primo appuntamento, avrebbe fatto la differenza. Il tumore del colon è uno dei tumori a crescita più lenta, ma è ancora la seconda causa di decessi per cancro negli Stati Uniti, e è stata trovata una componente genetica che determina se si verificheranno o meno metastasi (il potenziale del cancro del colon per le metastasi è stato determinato all’inizio, 3 marzo , 2008 hhmi.org). Tutti gli studi che ho letto indicano che ci possono volere 10-15 anni perché i polipi si sviluppino in un cancro a tutti gli effetti, ma questo avrebbe dovuto mettere Jean da 21 a 26 quando iniziò. È molto giovane In effetti, uno dei motivi per cui la sua MD non la riferì era a causa della sua età. Ma studi più recenti e storie personali indicano che viene diagnosticato a giovani e più giovani.

Si prega di essere consapevoli dei sintomi di questo tumore, e non lasciare che un medico dica che stai immaginando cose o cercando di manipolare gli altri con le tue preoccupazioni,

Going anonimo, al fine di evitare di avere identificato il medico.

Nel mio ultimo anno di college, ho perso l’appetito. Mi piace, totalmente. Non ho mangiato cibo, davvero, per quasi sei settimane, e di conseguenza ho perso circa 30 chili rapidamente.

Mi sentivo bene, ma i funzionari dell’università (qualcuno aveva detto loro del problema) mi suggerirono di vedere un dottore. Giusto. Quindi, incontro questo vecchio medico maschio che è molto invadente e sincero.

Ho rivelato che un amico molto intimo si era recentemente laureato presto, e mi mancava il fatto di averla in giro. Perché sono maschio, questo lo ha incuriosito. E lui dice:

“Hai mai visto i suoi seni?”

Posso ancora sentire le parole tutti questi anni dopo. Invece della risposta appropriata, che era “nessuno dei tuoi dannati affari”, ero come “WH-WH-WHAT?” Continuò:

“Hai mai visto il suo seno, o il suo nudo?”

Poi ha condiviso la sua opinione che un maschio della mia età dovrebbe essere attivato da ogni donna che ha incontrato, e c’era qualcosa di strano che non avrei dormito con questa donna o visto questa donna nuda.

Ricorda: questo è un medico che vedo perché ho perso l’appetito. Come ha affrontato l’argomento?

Più tardi ho scoperto che questo ragazzo aveva l’abitudine di scavare nella vita sessuale degli studenti. Ma la sua venuta fuori e chiedendomi mi risuona ancora nelle orecchie 25 anni dopo.

“Tua madre non è rimasta in terapia intensiva per altri tre giorni, non ti consiglierò alcuna medicina”.

Anno : 2010

Ubicazione : Gurgaon, India

Avevo 15 anni e vivevo con mia madre. La mia fermata dell’autobus scolastico era a 3 km da casa, quindi mamma scendeva e mi assicurava che mi prendesse ogni pomeriggio.

Un giorno sono scesa dall’autobus e l’ho cercata … non sono riuscita a trovarla.

Abbiamo aspettato per 10-15 minuti..non è venuto.

Ho preso un’auto e sono andato a casa.

Proprio quando entrai nella stanza della mamma, la vidi ansimare, sudare e soffrire. Il suo petto e il suo braccio sinistro facevano molto male.

Scioccato, l’ho portata immediatamente in un “Super Speciality Hospital” proprio accanto a casa nostra.

Ora, siamo andati al pronto soccorso dove c’era UN SOLO dottore. Ha casualmente guardato la mamma e ha chiesto all’infermiera di controllare la sua pressione sanguigna. Proprio quando lei ebbe finito, un altro paziente fu portato nel reparto che aveva consumato una sorta di veleno. Tutta l’attenzione è stata spostata da mia madre a lui. Per 25 minuti nessuno è venuto da noi. Ho visto mia madre nel dolore assoluto e non mi sono mai sentito più indifeso. Ho chiesto all’infermiera di chiamare il dottore, lei no. Ho chiesto al medico di venire, non l’ha fatto. Ogni volta che veniva un nuovo paziente, tutti gli altri venivano trascurati. Alla fine ho perso la calma ed ero pronto a portare la mamma in un altro ospedale. Fu allora che il dottore tornò e la controllò. Chiamò in quel momento il cardiologo responsabile che suggerì che doveva essere ammessa immediatamente in terapia intensiva. Impotente com’ero, ho proceduto con i documenti e la mamma è stata portata in terapia intensiva.

Nel frattempo ho chiamato i miei parenti che sono venuti il ​​più presto possibile.

La mamma del mattino seguente è stata presa per l’angiografia. I rapporti hanno mostrato che non vi era alcun blocco e non era richiesto alcun intervento chirurgico. Eravamo in costante contatto con un medico di famiglia.

La mamma rimase in terapia intensiva per 3 giorni in tutto. Le segnalazioni andavano bene e il dolore era meno dovuto agli iniettati di antidolorifici.

Alla fine, mamma ha detto che vuole andare a casa da quando ha sentito che il dottore non stava nemmeno cercando di diagnosticare la causa del suo dolore.

Abbiamo chiesto al cardiologo se andava bene a casa. Ha consigliato che dovrebbe rimanere per altri tre giorni. Poiché i rapporti erano normali, gli ho chiesto il motivo per cui dovremmo rimanere. In quel momento ha iniziato a discutere con me senza dare una valida ragione. Ha iniziato a usare pochi termini medici che non riuscivo a capire e quando ho chiesto cosa volessero dire. Si strinse nelle spalle e disse ” Apne baap se jaake puchho (vai a chiedere a tuo padre).

E l’ho perso !!

Ho immediatamente chiamato il medico di famiglia per prendere il suo consenso. Abbiamo mamma dimessa e siamo tornati a casa. Il cardiologo dell’ospedale non ci ha dato alcuna prescrizione o follow-up dei farmaci.

Di notte, quando l’effetto del painkiller era sparito, il dolore aumentava.

Quando è diventato insopportabile, ho chiamato il dottore per chiedere una medicina SOS che dovrei dare alla mamma … in caso di dolore estremo, e mi ha detto: “Tua madre non è rimasta in terapia intensiva per altri tre giorni, io non raccomanderò alcuna medicina per te. “

Ero scioccato! Ho riattaccato e l’ho portata da un altro dottore il giorno dopo.

Ma poi, questo è solo un ciclo. Sono passati 7 anni oggi e ancora non conosciamo la causa di quel dolore. Non è né gastrico, né cardiaco.

Abbiamo abbandonato la speranza sui medici in tutta l’India. Sono solo interessati a coniare denaro da tasche di persone innocenti.

“I tuoi genitori sono entrambi deceduti?”

Un nuovo psichiatra, che mi ha appena portato la storia della mia famiglia …

“No”, ho risposto. “Mia madre è passata nel 2011. Ma mio padre ha avuto un infarto 3 anni fa che lo ha reso per lo più paralizzato e incapace di dire molto.”

“Allora, stessa cosa.” Disse, con un’alzata di spalle noncurante.

“Neanche lontanamente” … Ricordo chiaramente il silenzio che seguì poco prima che la mia furia si scatenasse.

“Mia madre è in una tomba”, ho urlato. “Non riesco a vederla in faccia. Non posso toccarle i capelli, né tenerle la mano, ma quest’uomo … “Ho afferrato il mio telefono e ho aperto un messaggio con la foto che mia sorella mi ha inviato sorridendo …. “Quest’uomo sta respirando, in un letto, fuori terra! Quest’uomo sorride e i suoi occhi brillano. A volte dice di sì quando vuol dire no e qualche volta non può dire nulla – ma posso tenergli la mano! E bacia la sua guancia! E accarezzagli i capelli! Quest’uomo NON È MORTO! “E poi sono praticamente crollato in singhiozzi sul pavimento, sono state chiamate infermieri e altri dottori e ho preso accordi per portarmi a casa sano e salvo.

In seguito scrissi una lettera al suo ufficio chiedendo i miei documenti, rifiutando di pagare i servizi resi e spiegando la situazione. Ho ricevuto una telefonata di scuse dal capo della clinica molto attentamente formulata, nessuna fattura è stata inviata a me o alla mia assicurazione e ai registri, che ha dichiarato qualcosa sull’effetto che “il paziente sembra non capire la grave condizione in cui si trova suo padre”

Non sono stato a un appuntamento psicologico da oltre un anno. Non posso portarmi a farlo.

Al liceo non ero mai stato ammalato e raramente avevo anche un raffreddore comune. Ero un atleta multi-sportivo in ottime condizioni fisiche e avevo una soglia molto alta per il dolore – anche una volta mi dava punti quando avevo quasi tagliato un dito (leggi il disclaimer in Alabama più avanti). Eppure nel mio ultimo anno ho trascorso un paio di settimane con un mal di gola che non sarebbe andato via. Ogni volta che ho ingoiato – anche la normale saliva – mi sembrava di provare a ingoiare un porcospino con un ombrello aperto … all’indietro.

Siamo andati dal nostro normale medico ORL di famiglia dopo una settimana o giù di lì, e lui ha gestito le normali culture per lo streptococco e altre cose, e non è venuto fuori nulla. Certo, questo era Alabama negli anni ’90, e nonostante (o in appoggio a) quali stereotipi esistano, la scienza medica era un po ‘carente. Ma è culminato pochi giorni dopo quando riuscivo a malapena a deglutire senza contorcersi nel dolore visibile, così siamo tornati al doc ENT della famiglia. Il nostro ragazzo normale era in vacanza, quindi abbiamo visto il suo, non lo so, forse il suo tirocinante, ma a prescindere che fosse il suo sostituto per la settimana. Dopo avermi guardato rapidamente in gola, mi ha detto (e lo ricordo fino a quel giorno) “Ragazzo, devi afferrarti per i tacchi e rinforzarti!”, E mi ha mandato via come se fossi un wuss con mal di gola.

Avanti veloce circa 10 ore dopo, e mi sveglio nel mezzo della notte, incapace di deglutire e a malapena in grado di respirare, con la gola chiusa e gonfia. Ci precipitiamo al pronto soccorso, dove ricevo una tonsillectomia di emergenza a causa di una grave infezione alle tonsille che mi ha quasi gonfiato la gola e mi ha quasi ucciso. Non solo era una tonsillite abbastanza brutta da richiedere un intervento chirurgico d’urgenza, ma erano talmente cattive che non potevano usare i metodi di chirurgia tradizionale, ma dovevano dislocare la mascella e tagliare a mano e poi ricucire le enormi ferite. Le tonsille rimosse erano così grandi che non potevano usare i vasetti standard usati per le tonsille, invece di cercare quelli che sembravano piccoli vasetti di Mason per portarli fuori per mostrarmi.

Lo stesso medico sostituto era lì e disse che tutto sarebbe andato bene e che avrei potuto mangiare di nuovo del cibo solido ogni volta che il mio corpo mi diceva che era il momento giusto. Perché l’abbiamo ascoltato? Non ne ho idea. Quello era un giovedì.

Sabato mattina, mi sentivo bene, e avevo fame da morire. Di nuovo, calciatore delle scuole superiori con un metabolismo a propulsione nitrica, volevo cibo solido. Così, dopo aver falciato il prato e fatto alcune faccende, sono uscito per un biscotto da colazione McDonalds. Ho sentito qualcosa di morbido e solletico in gola, e mi sono pizzicato un po ‘ma mi sono arreso poco dopo. Più tardi quella notte, mi sono svegliato in quello che pensavo fosse un sudore freddo, ma si è rivelato un letto coperto di sangue. Apparentemente quel solletico in gola mi stava aprendo i punti, e un grumo che apparentemente mi aveva staccato, e quasi sanguinai attraverso il sabato e nel mio letto durante la notte.

Sono stato ricoverato di corsa al pronto soccorso, dove mi hanno pompato lo stomaco per essere pieno di sangue che avevo inghiottito tutto il giorno, e ho ricevuto una trasfusione per le poche pinte che mi mancavano internamente. Riagganciare la mia mascella, graffare la mia fiacca cosa alla gola, poi ricucire tutto. Grazie ragazzi. 7 giorni dopo, ero finalmente in grado di mangiare di nuovo cibo solido, avendo perso quasi il 25% del mio peso corporeo e gran parte del mio sangue naturale. Vorrei aver appena indurito un po ‘di più …

Forse più di un problema di malasanità o di problemi di diagnosi meridionale, ma continuo a pensare che sia stata la cosa medica più poco professionale che abbia mai sperimentato.

In realtà non mi ha detto, ma ha detto di me a mia madre quando ero ancora nel grembo materno.

Ecco la storia del perché sono nato in un ospedale invece che a casa …

Quando mia madre era incinta del suo primo figlio nel 1965 (mia sorella), la “piccola protuberanza” era a malapena visibile attraverso i suoi vestiti, anche nelle ultime fasi della sua gravidanza. Non ha mai dovuto comprare vestiti specifici per la maternità, anche se mia sorella (quando è nata) aveva dimensioni e peso perfettamente normali, e l’intera gravidanza era davvero facile.

Ma quando era incinta del suo secondo figlio nel 1969 (io), era totalmente diversa. Lei era ENORME! Era una gravidanza difficile per lei, con i piedi doloranti e una schiena dolorante da portare in giro questa enorme pancia incinta che non era affatto ciò che aveva sperimentato la prima volta.

Un giorno andò a fare un check-up prenatale di routine all’ospedale. Nel 1969 non c’erano cose come le ecografie, quindi i medici avevano molte meno informazioni su ciò che stava accadendo lì dentro con lo sviluppo del feto. Una cosa che potevano fare, però, era ascoltare il battito del cuore del bambino usando un corno di Pinard premuto contro la pancia della madre, in questo modo:

Il dottore (maschio) ascoltò attentamente e poi disse in maniera concreta a mia madre:

“Dato quanto sei grande, devi trasportare due gemelli, ma posso sentire solo un battito cardiaco, quindi uno di loro deve essere morto.”

Inutile dire che mia madre era devastata, ma era stato così poco emotivo al riguardo da non sentirsi in grado di dire nulla. Andò a casa da sola sul bus, sentendosi intorpidita dallo shock, e scoppiò in lacrime non appena entrò nella porta.

Come risultato di questa “diagnosi”, fu stabilito che avrebbe partorito in ospedale, perché per quello che restava della sua gravidanza si pensava che avrebbero consegnato due bambini, uno dei quali sarebbe nato morto.

Come si è scoperto, il dottore era completamente sbagliato. Non c’era gemello, vivo o morto. Solo io.

Il mio peggio – un dottore che ha combinato una esperienza già brutta.

Ho avuto cicli mestruali davvero scadenti a partire da circa 12 anni. Ciclo di 40 giorni, sanguinare per nove giorni, essere malato come un cane per cinque di loro, non sopportare il genere di dolore. La mia pediatra, bella signora, ma ignorante, continuava a dire “lei crescerà fuori”. Non l’ho fatto

Così, chiamo casa da scuola l’inverno prima del mio sedicesimo compleanno, nel troppo dolore per funzionare, e mia madre dice: “Ecco, vedi Molly” (il suo medico). Chiama Molly, che non vede tecnicamente i pazienti quel giorno e dice “abbiamo bisogno di vederti oggi” e partiamo. Molly è incredibile, mi dice che c’è chiaramente qualcosa che non va, e ordina un sacco di test, inclusa un’ecografia pelvica.

Non avendo mai avuto un’ecografia pelvica, mia madre mi porta in clinica. Avendo 15 anni, sono un po ‘fuori di testa, quindi lei entra nella stanza degli esami con me. Tecnico giovane, maschio. Non si presenta, si siede sullo sgabello, strappa la vestaglia, dice “perché indossi la biancheria intima?”, Mi fissa finché non lo faccio e mi schizza il gel sulla pancia (fa un gran freddo!) Salto e mi schiocca per stare fermo. Non è un buon inizio.

Quindi, inizia l’imaging, e continua a parlare, e finisce, si gira verso di me e dice ” Beh, spero che non avessi intenzione di avere figli perché non succederà mai “. Ho 15 anni .

Mia madre, mia calma, non perde mai la calma, tienilo insieme, non importa che mamma, salti in piedi, afferra il tizio vicino al risvolto del camice da laboratorio, lo spinge alla porta, lo spinge nel corridoio e in cima a lei polmoni dichiara “Qualcuno potrebbe per favore procurarci un essere umano, non uno stronzo arrogante?”

Nuovo tecnico, un medico veramente arrogante e un manager si presentano tutti. Molte scuse derivano. Nuova scansione, stessi risultati: secondo il medico ho le cisti ovariche dilaganti, ed è sicuro di essere sterile. “Le ovaie non dovrebbero assomigliare a lamponi spezzati” mi dice. “Non c’è nulla che possiamo fare; non possono nemmeno provare a raccogliere le uova dalle cicatrici così male “. Sette settimane prima del mio 16 ° compleanno. Parla di un calcio nei denti.

Molly, benedicila, legge i rapporti, mi guarda morto negli occhi e dice “Non contare su di esso, e per gridare forte, non ti azzardare a fare sesso non protetto perché potresti essere, mi senti ??? ‘. Il giorno in cui compirò 16 anni vado sulla pillola per fermare la creazione di altre cisti.

Mio figlio è arrivato (un mese prima), non sono necessari trattamenti di fertilità, 20 anni e 4 settimane dopo la scansione 🙂

Aggiornamento: Wow, parla di una risposta sorprendente! Non mi sarei mai aspettato che sarebbe stato così popolare! Sono felice di riferire che mia madre è ancora una donna molto educata, 24 anni dopo (anche se lei ti direbbe che è una Nana da calcio in questi giorni), e mio figlio è un quasi normale di quattro anni , chi fa i capelli di sua madre diventano grigi (e) su base giornaliera 🙂

Mi è stato diagnosticato un cancro al colon e il medico ha suggerito la radioterapia e la chemioterapia prima dell’intervento chirurgico per ridurre il tumore. Ho chiesto degli effetti collaterali di RT e il medico ha detto che ci sono effetti collaterali molto piccoli come il colore della pelle scura in quella zona e l’affaticamento. Così ho accettato il piano di trattamento.

Qualche giorno dopo, sono tornato dal medico per progettare la RT che devo passare all’interno del simulatore 3D in modo che il medico possa contrassegnare l’area necessaria per la RT.

Ero sdraiato nella macchina in attesa del dottore. Quando è arrivato e stava per iniziare il processo, ha detto che dopo il trattamento non avrò più le mestruazioni, poiché gli organi del bacino saranno colpiti da RT.

Avevo 38 anni, sposato, ma nessun bambino e non vedevo l’ora di averne uno. Ero stordito e ho iniziato a piangere. Il dottore disse che gli dispiaceva di essersi dimenticato di dirmelo. Mi alzai e gli dissi che avevo bisogno di tempo per pensarci. Ho lasciato l’ospedale e non sono più tornato.

Fortunatamente, ho trovato un altro dottore che poteva eseguire direttamente un intervento chirurgico. Ha avuto successo senza danneggiare gli organi vicini. Sono attualmente in chemioterapia per ridurre la possibilità che il cancro ritorni.

Aggiornamento: sono state completate le sessioni di chemioterapia. Ho fatto la scansione TC e la colonscopia fatta poche settimane fa. Nessuna ricorrenza trovata!

La mia storia risale a quando ero al secondo anno al liceo. Ero in quell’età vulnerabile in cui avevo bisogno disperatamente di capire chi fossi, e mi sembrava di aver trovato uno sport che mi aiutasse a chiarire quell’identità. Ero uscito per atletica leggera alla fine del mio primo anno, e dopo aver corso un 4:59 1600m con un allenamento molto piccolo, il capo allenatore (piuttosto prematuramente) mi ha definito un futuro campione di mezza stagione campione di stato. Con questo incoraggiamento e una personalità avvincente per accendere la mia ossessione, sono diventato un corridore un po ‘serio.

Sebbene non fossi corso più di 2-3 volte a settimana durante quell’estate, giocavo a pallacanestro ogni giorno, sollevavo pesi e in genere rimanevo molto attivo. Sono anche cresciuto di un paio di centimetri. Di conseguenza, avevo quel corpo che la maggior parte dei giovani maschi ha quando praticano sport per tutto il giorno. Triturati, per essere onesti, con un pacchetto da 6 migliore di quello che probabilmente avrò di nuovo.

Ad ogni modo, circa un mese prima dell’inizio della stagione cross country, avevo bisogno di ottenere un esame fisico per competere per la nostra scuola superiore. Per questo, ho deciso di visitare l’internista di mia madre.

All’epoca pensavo a questo ragazzo, il dott. L, lo chiamerò -come un medico di grande successo, sebbene egocentrico. Indossava abiti firmati e non aveva molto tempo per stabilire un contatto visivo. Aveva una ragazza che aveva metà della sua età, e lui la portava a prendere lo yogurt gelato vicino a dove vivevo; avrebbe parcheggiato davanti, occupando due punti con la sua Ferrari 308. Immaginavo che fosse altrettanto peloso di Magnum, PI con la maglietta spenta.

Ho fatto programmare a mia madre l’ultimo appuntamento della giornata con il dottor L., perché odiavo svegliarmi presto. Trascorsi la maggior parte della giornata giocando a basket con i miei amici nella calura estiva; Ho perso la cognizione del tempo e ho quasi dimenticato il mio appuntamento. Non avendo il tempo di mangiare, bere o fare la doccia, ho guidato la mia bici direttamente nell’ufficio del Dr. L’. Sono arrivato 30 minuti prima, mi sono seduto e ho passato quei 30 minuti a compilare i documenti. Quindi ho aspettato. Ho aspettato per un’ora. Poi sono stato riportato in una sala d’esame da un brusco, un po ‘malato assistente medico i cui vivaci scrub gialli le davano l’aspetto di un peep marshmallow scontroso. Mi ha pesato e misurato, poi mi ha fatto spogliare e indossare qualcosa che poteva essere descritta solo come una minigonna di tovagliolo di carta. Ho chiesto se potevo prendere un drink. Mi fece una faccia inespressiva e non disse nulla. Poi ho aspettato altri 45 minuti. Poi, alla fine, mentre stavo contemplando di spingere la testa nella grossa sala d’esame dell’acciaio inossidabile per affondare e bere direttamente dal rubinetto, il dottor L. entrò di corsa.

Era tutto in affari, quel tipo. Il suo sguardo fisso sul mio grafico – che era vuoto, poiché non avevo una storia medica – e mi ha rivolto un paio di domande sull’attività sessuale e sull’uso di droghe. Sembrava annoiato (ma guardava solo il mio grafico). Poi, finalmente, il contatto visivo … e anche uno scintillio! In verità, aveva un luccichio negli occhi.

“Dovremmo controllare la percentuale di grasso corporeo”, ha detto.

Il suo suggerimento fu abbastanza perentorio da farmi appena cenno di assentire. Scivolò senza parole fuori dalla stanza e 30 minuti dopo tornò con un dispositivo che assomigliava a questo:

Gli ho chiesto se potevo bere qualcosa prima che iniziassimo, ma lui ha finto di non avermi sentito e si è messo al lavoro. Ha applicato ciascuno di quei fili elettrici a piccoli cuscinetti di gel sulle mie braccia e sulle mie gambe, e mi sono meravigliato di quanto fossero rinfrescanti quei piccoli cuscinetti in gel e quanto sarebbe stato delizioso succhiare anche la minima traccia di umidità. Il dottor L. accese la macchina: a questo punto era visibile la sua eccitazione psichica, e non mi sarei sorpreso se stesse piantando una piccola tenda sotto quel suo camice bianco – e mi diede un pugno nella mia altezza e peso. Colpì un paio di pulsanti, poi premette e tenne premuto un altro pulsante. Bip … bip … bip … bip.

“Ah, ecco qua. 19% di grasso corporeo “, ha detto. Non ha più avuto alcun contatto visivo; i suoi occhi non avrebbero fatto un altro aspetto diretto quel giorno.

Sono rimasto scioccato, perché avevo presunto con la mia build che ero sceso al di sotto del 10%. “Sei sicuro,” ho chiesto?

“La macchina non mente. 19%. “Borbottò qualcosa e uscì dalla stanza.

Mi sono seduto lì per qualche minuto – un bel po ‘, in realtà – aspettandomi che tornasse per concludere il mio fisico. Mi sentivo nauseato e riarso, ma ho aspettato pazientemente. Alla fine il Peep fece capolino.

“Hai bisogno di qualcos’altro?” Chiese.

“È così? Credo di aver bisogno di documenti per dire che ho passato il mio fisico. ”

Scomparve di nuovo, quindi tornò (relativamente) prontamente con un foglio di carta dicendo sostanzialmente che ero stato autorizzato per lo sport.

E questa è la mia storia. Quindi cosa, chiedi?

Bene…

Avevo 15 anni. A quell’età non avevo il potere di acconsentire a trattamenti o procedure. Dato che mia madre aveva programmato l’appuntamento, e che lei e il suo assicuratore erano stati stabiliti nel suo ufficio, penso che per il dottor L fosse kosherista vedermi e fornire l’esame fisico senza l’accompagnamento dei genitori. Tuttavia, a meno che non fosse eccezionalmente subdolo e in qualche modo mi mancava, nessun esame fisico era effettivamente eseguito, sebbene fosse stato addebitato all’assicurazione di mia madre. L’altra cosa che è stata addebitata all’assicurazione è stata una fattura di $ 400 per una scansione di impedenza bioelettrica per la quale non avevo fornito consenso informato (né per il quale ero in grado, in minoranza, di fornire il consenso); tuttavia, questo test non era coperto dall’assicurazione, quindi una fattura per l’intero importo è stata quindi inviata a casa mia. Inizialmente abbiamo rifiutato di pagare, ma mia madre ha finalmente capitolato quando l’ufficio del Dr. L’ha minacciato di inviarci alle collezioni.

Quindi, sì, quel tipo di risucchiato. Quello non era professionale. Ma mi ci sono voluti alcuni anni per rendermi conto che la questione della fatturazione era lontana dalla vera mancanza di professionalità emersa quel giorno.

Vedete, i pazienti sono quasi universalmente a svantaggio di conoscenza. Quando un paziente viene sottoposto a un test, riceve una serie di dati ma non ha la conoscenza e la prospettiva per elaborare quei dati. Spetta al medico, quindi, fornire una struttura per l’interpretazione di quei risultati del test, non solo in senso generale, ma in termini di come i risultati influenzano la vita di quel particolare paziente. Se non siete disposti ad offrire (personalmente o tramite colleghi istruiti come gli infermieri) quel grado di consulenza a un paziente, allora voi come medici non dovete ordinare quel test. Altrimenti, puoi lasciare che i pazienti affrontino una serie di conseguenze non intenzionali: ansia, ruminazione, paura, depressione o peggio.

Nel mio caso, ero un bambino di 15 anni a cui è stato appena detto che aveva il 19% di grasso corporeo. All’epoca, sapevo che i corridori di distanza uomini d’élite in genere avevano tra il 5% e il 10% di grasso corporeo, quindi ho fatto l’unica cosa che pensavo di poter fare sensibilmente: sono andato a dieta. Solo che non sapevo come dieta, perché nessuno mi aveva istruito su questo, e io ero così preoccupato di perdere peso velocemente prima della stagione cross country che non avevo capito che avevo il tempo di fare molte ricerche. Quindi sono andato avanti e ho ridotto il mio apporto calorico da circa 4000 al giorno a 1500 al giorno, aumentando la mia corsa e facendo un’ora in più di guida ciclistica giornaliera. Questo regime è stato straordinariamente efficace, e dopo circa due settimane ho potuto vedere le vene spuntare sui miei polpacci, cosce e addominali. Ho pensato che ora devo arrivare vicino al 15%, quindi ho lavorato più duramente. Ho iniziato ad avere crampi alle cosce prima di andare a letto. Ho sognato la torta al limone e meringhe. Quando ho avuto davvero fame, vorrei spendere e mangiare un po ‘di crosta da un pane integrale tra i pasti. Sono diventato più magro.

Poi, una settimana dall’inizio del cross country, io-beh, non sono sicuro di come metterlo delicatamente-ho perso la mia merda di merda. Mia madre è tornata dal supermercato un sabato pomeriggio e ho mangiato tutto il cibo. Significa che ho letteralmente mangiato ogni singolo prodotto che aveva comprato dal negozio prima ancora che avesse la possibilità di rimuoverlo dalle buste di plastica Safeway. Oreo, Cracker Jacks, Crunch alla cannella, Nature Valley Granola bar, salame, formaggio a pasta filata, uova crude … tutto il cibo è stato annientato in pochi minuti. E quando ho finito, ho colpito gli armadietti, poi il frigorifero, poi il congelatore. Mia madre fu presa dal panico e mi sentivo come se fossi appena iniziato. Dopo aver mangiato probabilmente 15.000 calorie, alla fine ho rallentato e mi sono lasciato cadere sul divano, un caotico agglomerato di agonia gastronomica e disgusto di me stesso.

Il giorno dopo ho ricominciato la mia dieta – con una vendetta questa volta, perché avevo fatto un casino così male la sera prima. E così cominciò: la mia esperienza di atleta maschio con un disturbo alimentare.

Ho finito per vedere un nutrizionista pochi mesi dopo; è stata fantastica e mi ha aiutato a iniettare una dose di realtà nella mia psiche malata. Nel corso del suo counseling e trattamento, ho subito due diversi tipi di analisi del grasso corporeo, entrambi i quali hanno dimostrato valori inferiori al 7%. Ho anche appreso che il metodo utilizzato dall’impedenza del bioelettrico L-Dr. fornisce una misurazione dell’acqua corporea totale ed estrapolando il grado di massa magra su tale base. Vuoi avere un risultato falsamente elevato? Somministrare il test a un paziente disidratato.

Ad ogni modo, vedere un nutrizionista aiutato, ma ho faticato per anni con la mia dieta. Non ho sviluppato una relazione sana con il cibo fino a molto tempo dopo aver concluso la mia carriera collegiale a distanza. Nel corso di quel viaggio, però, ho corso a fianco di molti altri, per lo più femmine, ma un numero sorprendente di maschi, che hanno anche affrontato disordini alimentari. Avevo un allenatore che ci diceva che i corridori maschi dicevano che non eravamo abbastanza magri “a meno che i tuoi genitori non mi scrivano lettere che dicono che temono per la tua vita.” Ho sentito le donne dire: “Signore, se hai le mestruazioni, non sei ‘Abbastanza magra. “Yikes. Questo è in parte un problema, ma il problema dei disordini alimentari derivati ​​dallo sport è dilagante. Chiedi a un ex wrestler, se vuoi avere una prospettiva su questo.

In ogni caso, ovviamente ho avuto alcune tendenze ossessive di fondo che mi hanno predisposto a sviluppare le difficoltà di cui sopra. Non pretenderò che sia stata colpa del dott. L’io che ho sviluppato un disturbo alimentare, ma il mio incontro con lui è stata certamente la spinta che mi ha spinto oltre una scogliera. In retrospettiva, ho imparato molto dall’esperienza e sono cresciuto come persona a causa di ciò. Sospetto, anche, che l’esperienza non solo mi abbia motivato a diventare un medico, ma mi motiva fino ad oggi: ogni volta che vedo un paziente, so che è mio dovere colmare il divario di conoscenze. Conosco la loro malattia; lui / lei non sa niente. Se il mio paziente lascia il mio ufficio senza una chiara comprensione del processo patologico, della prognosi, delle opzioni di trattamento e dei rischi, benefici e alternative di ogni trattamento che propongo, allora ho fallito.

Sai cosa? … Grazie, Dr. L. Grazie a te e al tuo modo atroce sul comodino e al tuo subdolo test da $ 400. Grazie per avermi dato l’esempio di cosa non essere. Grazie per avermi fatto un dottore migliore.

Sono andato a vedere un dottore per una procedura ginecologica. Era un intervento minore, anche se ero sveglio. Come potevi aspettarti, ho dovuto mettere i piedi nelle staffe e dovevo inserire uno speculum. Mentre il dottore stava cercando di inserire lo speculum, provavo molto dolore. Normalmente, come la maggior parte delle donne ti dirà, questo non dovrebbe e non danneggerà. Non è divertente, ovviamente, ma non fa male. È solo … imbarazzante.

Ad ogni modo, il dottore continuava a provare più e più volte a inserire questa cosa e io ero solo in agonia. Ho iniziato a piangere. Quindi non solo ero imbarazzato e scomodo, ero dolorante e piangevo mentre giacevo lì, allargando l’aquila con i piedi. Dopo circa 10-15 minuti di tentativi di inserimento (normalmente, occorrono circa 10 secondi per inserire questa cosa), l’infermiera e il medico hanno chiesto se volevo arrendermi e riprovare un altro giorno. Sia l’infermiera che il dottore stavano diventando molto impazienti con me perché questo richiedeva troppo tempo. (Sai, perché non stavo abbastanza collaborativo!) Ho detto al dottore che non volevo tornare indietro e ripassare tutto questo e che, in ogni caso, ho pensato che qualcosa dovesse davvero essere sbagliato in me. Il dottore ha ignorato le mie lacrime, le mie lamentele per il dolore, il mio commento sul fatto che qualcosa doveva essere sbagliato e ha continuato a esprimere la sua irritazione nei miei confronti per il fatto che ci fosse voluto troppo tempo. (Apparentemente, avevamo un programma da mantenere!) Finalmente, fu in grado di inserire lo speculum. Una volta che ciò si è verificato, ha completato la procedura, che a sua volta non era un grosso problema. Mentre me ne andavo, mi ha detto “se hai mai avuto bisogno di una procedura come questa, dovremo metterti fuori perché ci è voluto troppo tempo.”

Questo per me era oltraggioso. Ero un paziente con dolore evidente, dolore che non dovrebbe verificarsi. Questo avrebbe dovuto essere un segnale per questo medico – un OBGYN – che qualcosa non andava. Piuttosto che a) mostra un po ‘di compassione eb) prova a determinare cosa c’era di sbagliato in me, mi umiliava. Per questo motivo, per molto tempo, mi sono incolpato di me stesso.

Ho aspettato circa altri due anni prima di chiedere nuovamente aiuto a qualcuno. Quando finalmente ho cercato aiuto (da un altro ginecologo), il problema era significativamente peggiore. A quel tempo ero completamente incapace di avere rapporti sessuali. Non intendo solo che è stato doloroso, voglio dire che era fisicamente impossibile. Il secondo medico mi esaminò e mi disse che stavo bene. La sua risposta effettiva era “bene, prova una diversa posizione (sessuale)” e “Non posso farci niente se il pene del tuo ragazzo è troppo grande”.

Al fine di ottenere finalmente un trattamento per quello che ti assicuro che era una condizione medica molto reale (disfunzione cronica del pavimento pelvico), dovetti letteralmente trovare aiuto attraverso Google. Ho trovato uno specialista, l’ho mandata per e-mail e ho chiesto aiuto. Mi ci sono voluti 7 anni di straziante terapia fisica del pavimento pelvico per guarire. Ricevo ancora il PT periodico solo per assicurarmi che tutto sia a posto.