Quali sono le somiglianze e le differenze tra l’epidemia di Ebola che si sta verificando ora e la pandemia della Morte Nera nel 14 ° secolo?

Questa è una domanda eccellente. La risposta è, abbastanza interessante, non molto quando si tratta di esso. Ovviamente uno è batterico e uno è un filovirus. La peste bubbonica infetta il sistema linfatico, mentre l’ebola colpisce principalmente il tessuto connettivo, sebbene mostri anche il trofismo nei linfonodi / fagociti. Quando si prende un singolo caso di Ebola e un singolo caso di peste bubbonica, se non si dispone di un trattamento antibiotico i risultati sono molto simili – molti fluidi corporei infettivi con un alto rischio di morte. La trasmissione orizzontale è generalmente limitata a coloro che si occupano direttamente del paziente e successivamente del cadavere. La peste è marginalmente più pericolosa poiché può essere trasmessa dalle pulci e trasportata sui ratti, il che significa che è un po ‘più mobile dell’Ebola che non ha un vettore.

Il risultato finale è che la morte nera per lo più si è rivelata un po ‘più mobile di quanto non lo sia ora l’ebola (i ratti lo sposterebbero tra le aree, ma generalmente non lo diffondono in una regione già infetta), ma per il resto altrettanto letale. Si diffonde lentamente attraverso un’area, uccidendo membri della famiglia e amici di individui infetti fino a quando le persone iniziano a chiudersi, anche se i cadaveri di individui uccisi dalla peste sono probabilmente infetti più a lungo poiché i batteri sono molto più versatili di qualsiasi altro virus.

La morte nera, tuttavia, ha un’arma speciale nella sua manica: la capacità di infettare i polmoni. Mentre l’Ebola viene trasmesso da fluidi proiettati, queste sono proiezioni a vista ravvicinata e piuttosto a corto raggio, motivo per cui diciamo che Ebola non è in volo. In rare occasioni, la peste può infettare i polmoni, una condizione nota come peste polmonare, che è sospesa nell’aria. Questa condizione è molto contagiosa, si diffonde rapidamente ed è quasi del 100% fatale – peggio, comincerebbe come la piaga della polmonite anche per gli individui infetti. L’ipotesi corrente è che, in generale, la malattia progredire come affermato in precedenza, dove brucia lentamente attraverso le popolazioni uccidendo una cerchia di persone in aumento, ma occasionalmente si diffonderà nei polmoni, dove ucciderebbe tutti nell’area entro un paio di settimane e la volta successiva che un villaggio vicino manda un inviato per vedere cosa succede a tutti è morto.

Ebola assolutamente non può farlo, e mentre è possibile immaginare una situazione in cui l’Ebola potrebbe altrimenti diventare dispersa nell’aria, queste situazioni sono tutte altamente improbabili

Related of "Quali sono le somiglianze e le differenze tra l’epidemia di Ebola che si sta verificando ora e la pandemia della Morte Nera nel 14 ° secolo?"

Sebbene terribile, l’Ebola non è nemmeno nella stessa lega della peste (Yersinia pestis), sebbene entrambi siano mortali per un’alta percentuale delle loro vittime. In primo luogo, l’Ebola si sviluppa in un modo più vicino a (ma esattamente come) l’AIDS o l’epatite C, in questo richiede il contatto con i fluidi corporei della vittima. La peste, d’altra parte, si sviluppa in due modi: un modo simile alla malaria (il vettore portato: le pulci invece delle zanzare) e può anche essere disperso nell’aria (peste polmonare). Durante la seconda guerra mondiale, i giapponesi hanno sperimentato in Cina la peste come agente di guerra biologica a causa di ciò, con effetti mortali. La pestilenza uccise qualcosa come il 30-5o percento della popolazione dell’Europa e del Vicino Oriente nel 14esimo secolo, guadagnandosi il nome di “La morte nera” (a causa del colore della pelle macchiato delle sue vittime). L’influenza è anche una minaccia molto più grande, ancora una volta dispersa nell’aria, non trasmessa dal fluido corporeo. L’influenza spagnola del 1918 uccise più persone della prima guerra mondiale. La capacità della malattia di “scalare” esponenzialmente è una funzione della sua trasmissibilità.

Grande domanda e buone risposte di seguito. Ti consiglierei di postare questo sul sito della Johns Hopkins School of Hygiene and Public Health, specialmente per alcuni dei docenti di microbiologia che sono probabilmente su questo forum. E / o ad alcuni storici della medicina o bibliotecari all’interno di qualsiasi scuola medica di zona a seconda di dove vivi. Sì, le scuole di medicina hanno biblioteche e bibliotecari. Se sei a New York, la NY Academy of Medicine può ancora dare queste risorse al pubblico. Suppongo anche che questo sia un compito accademico per te, quindi ci sono alcune buone risposte qui. È inoltre possibile ottenere ulteriori risposte tramite il sito Centres for Disease Control and Prevention, assumendo che si ritenga che il Dipartimento di HHS del governo federale statunitense, in base al quale si trova il CDC, stampi effettivamente informazioni fattuali.

E, agli altri intervistati che hanno menzionato l’influenza, grazie – questo è il mio campo primario e noi lavoratori dell’influenza siamo grati a chiunque spieghi che l’influenza più facilmente trasmissibile è per il pubblico generale che la maggior parte, anche se non tutti, altri agenti patogeni.

Come per qualsiasi malattia mortale e spettrale che si diffonde rapidamente, la paura è spesso associata ad essa. La paura di come si diffonde e, naturalmente, i sintomi ad essa associati.
Nelle prime fasi di ogni epidemia, non si sa molto di questo tipo di malattia. Le persone riempiranno così gli spazi vuoti con superstizione e ignoranza. Ciò è avvenuto con la peste nera, l’epidemia di influenza spagnola, l’AIDS e ora l’ebola.
Non molte cose possono contribuire a una reazione di panico in qualsiasi popolazione più che un’epidemia di una malattia mortale sconosciuta con sintomi orribili.
Gli esseri umani ricorrono spesso a comportamenti atipici di individui civili semplicemente per il naturale desiderio di sopravvivere.

Per caso rilevo un incarico scolastico? 😉 Questo dovrebbe iniziare

Analogie:
Condizione contagiosa con alta mortalità
Nessun trattamento efficace generalmente disponibile
Mancanza di comprensione (da parte delle persone infette) della causa o della modalità di trasmissione

Differenza
Uno è virale, uno è batterico
Le modalità di trasmissione sono ben comprese
L’ebola si diffonde per contatto, piaga con la puntura d’insetto o (raramente) l’inalazione.

Penso che la paura iniziale fosse più o meno la stessa, ma il metodo di trasmissione è decisamente diverso. Hai anche avuto l’influenza del crescente dominio dei Monguli che ha alterato la gamma dei ratti che inizialmente diffondevano la Piaga Nera.

Viviamo in un’epoca diversa in cui il viaggio è ancora in primo piano, ma la conoscenza e l’informazione sono più facilmente accessibili.

La principale differenza tra l’Ebola e la Morte Nera è che l’Ebola si diffonde da uomo a uomo, mentre la Morte Nera è stata diffusa dalla razza al ratto all’uomo. Black Death aveva molti più posti da “nascondere” e molti altri modi di viaggiare. Per inciso, alcune persone sono immuni ai microbi della Morte Nera (la mia famiglia trasporta quel gene, e io ce l’ho anch’io, un mio zio è sopravvissuto), e alcune persone saranno anche immuni dall’ebola.

Ho trovato questo cercando la stessa domanda. La gente pensa che forse l’ebola fosse dietro la peste nera: /

Ebola era dietro la peste nera?

L’unica vera somiglianza che vedo è l’ignoranza.