Come sono diversi i metodi di contagio tra HIV ed Ebola?

L’HIV si trasmette attraverso il contatto diretto tra fluidi corporei che includono sangue, sperma, fluido vaginale e latte materno. Ci sono generalmente quattro modi in cui puoi prenderlo: contatto sessuale non protetto, condivisione degli aghi, una madre con un bambino in utero o attraverso l’allattamento al seno, e un’esposizione diretta al sangue (ad esempio una trasfusione). Non è * trasmesso da saliva, tosse, starnuti, sudore o altri contatti casuali.

L’ebola viene trasmessa attraverso il contatto diretto tra la pelle rotta o le membrane mucose del ricevente e i fluidi corporei del carrier, ma questi sono più ampi dell’HIV e comprendono non solo sangue e fluidi sessuali, ma anche saliva e urina.

La differenza principale potrebbe essere evidenziata da questo: se una persona con HIV starnutisce nelle loro mani non può trasmettere il virus a te. Se una persona con l’Ebola lo fa e tu stringi quella mano e poi ti massaggia il naso o ti metti un dito in bocca, potresti contrarre l’Ebola.

Related of "Come sono diversi i metodi di contagio tra HIV ed Ebola?"

L’HIV non è molto contagioso. In realtà è piuttosto difficile ottenerlo da qualcuno, devi avere rapporti sessuali non protetti o condividere aghi o trasfusioni di sangue da qualcuno che ce l’ha. Gli operatori sanitari ei familiari che non fanno nulla di ciò (e che evitano i puntali accidentali dell’ago) non ricevono mai la malattia.

D’altra parte, l’ebola è altamente contagiosa. Devi avere qualche contatto con il loro sangue, il sudore, le feci, la saliva ecc., Ma una volta fatto, ci sono buone probabilità di contrarre la malattia. Se una persona in una famiglia in Africa ce l’ha, diventa abbastanza probabile che anche altri membri della famiglia lo contraggano, almeno, è stato il caso degli attuali e precedenti focolai in Africa. Gli operatori sanitari che interagiscono con i pazienti con l’Ebola spesso ottengono la malattia. Ad esempio, a Lagos, in Nigeria, la maggior parte dei medici e delle infermiere che hanno curato il caso indice (Patrick Sawyer) hanno contratto la malattia, e ieri abbiamo appreso che due dei loro coniugi sono risultati positivi.

La ragione per cui l’HIV è una pandemia è perché è così lento. Le persone possono essere contagiose molto prima di ammalarsi, quindi c’è molto tempo per diffonderla ad altri, anche se ciò non avviene facilmente o (di solito) spesso. D’altra parte, Ebola uccide rapidamente, quindi se fosse solo comunicabile quanto l’HIV, sarebbe morto molto tempo fa. Per sopravvivere, deve diffondersi a qualcun altro prima che la persona infetta muore.

Quindi le “strategie di sopravvivenza” dei due organismi sono diverse. L’HIV sopravvive dando alla persona infetta un sacco di tempo per infettare qualcun altro, mentre l’EVD sfrutta la tendenza degli esseri umani a prendersi cura dei propri cari malati con un’infezione molto efficiente durante il breve periodo di contagio.